Milan, De Ketelaere è un flop: idea Ziyech

Charles non incide più. E il club pensa al trequartista marocchino. Un giovane talento immalinconito, con il Bologna il suo unico acuto
Milan, De Ketelaere è un flop: idea Ziyech© AC Milan via Getty Images
3 min
Adriano Ancona
TagsDe KetelaereMilanZiyech

MILANO - Il nuovo flop è una triste conferma del momentaccio di De Ketelaere. Il gol, questo sconosciuto, e molto altro: da otto mesi esatti il belga non lascia alcuna traccia di sé, l’appuntamento ora è al 2023 dopo che l’involuzione del ragazzo ha acceso parecchi interrogativi. Sperando che la parentesi in Qatar non lo immalinconisca ancora di più. Il Mondiale di De Ketelaere è stato un buco nell’acqua come per tutta la sua nazionale. De Ketelaere dovrebbe essere il nuovo che avanza ma ancora una volta, come nel Milan, ha fatto la comparsa e basta.  

Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa
Guarda la gallery
Serie A, le squadre con i giocatori che valgono di più: la classifica completa

Voglia di rivincita

E’ l’1 aprile, la data dell’ultimo gol ufficiale segnato da De Ketelaere: ironia della sorte, quello è notoriamente il giorno degli scherzi. Il problema è che lo scherzo, il talentino belga finora lo ha fatto al Milan. Attraversando mesi complicati, ora che pure il suo Mondiale è filato via con appena un quarto d'ora giocato contro il Marocco domenica. Alla faccia dei 35 milioni spesi, e di quell’inseguimento durato mesi. De Ketelaere non ha preso per il verso giusto questo salto di qualità: il tracollo della nazionale belga è soltanto l’ultimo step. In cui, per forza di cose, è coinvolto anche il milanista. Utilizzato poco, ma certamente inadeguato agli standard di un Mondiale. Il Qatar non ha perdonato, e il Milan prende atto di quanto De Ketelaere sia un incompiuto. Il suo unico acuto, in stagione, è arrivato nella serata contro il Bologna: assist a Leao, in una partita di agosto alla terza giornata. Troppo poco per essere quello il vero De Ketelaere, confinato da Pioli ad appena 5 presenze da titolare in 15 turni di campionato. Con l’ultima istantanea del 2022 milanista di De Ketelaere, che è stata quella di una panchina per 90 minuti contro la Fiorentina. Un talento immalinconito, appunto, ora un ragazzo che cerca rivincite. Nel grigiore del suo primo segmento di esperienza al Milan, potrebbe poi influire anche il mercato. 

Il mercato di gennaio delle big di Serie A: obiettivi, acquisti e cessioni
Guarda la gallery
Il mercato di gennaio delle big di Serie A: obiettivi, acquisti e cessioni

Ziyech in lista

Adesso, infatti, la “minaccia” per De Ketelaere si chiama Ziyech: lui sì che al Mondiale sta facendo furore, e va agli ottavi con gol e credibilità. Il marocchino è già entrato da tempo nei radar rossoneri. Aggiungere qualità alla trequarti del Milan è tra gli obiettivi per gennaio, a patto che Ziyech si riduca sensibilmente l’ingaggio. Un’ipotesi, questa, sempre viva nel senso che il giocatore del Chelsea vorrebbe cambiare aria. E il Milan può aggiungere concorrenza proprio a De Ketelaere. Lui e Ziyech, in quel quarto d'ora di sei giorni fa in Belgio-Marocco, si sono incrociati da avversari. Presto il mercato potrebbe lanciare un messaggio deciso e preciso a Charles, finora ombra di se stesso.

Milan, Maignan e Saelemaekers lavorano a Milanello
Guarda il video
Milan, Maignan e Saelemaekers lavorano a Milanello
 


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Commenti