Napoli. il doppio colpo è in casa: riscatto Anguissa e rinnovo Koulibaly

Il centrocampista  in prestito dal Fulham sino a giugno sarà sicuramente confermato in azzurro e il difensore senegalese è il capitano del futuro
Napoli. il doppio colpo è in casa: riscatto Anguissa e rinnovo Koulibaly© FOTO MOSCA
TagsnapoliAnguissaKoulibaly

Se Olivera è un colpo in via di definizione con il Getafe per la prossima stagione, diciamo anche ai dettagli per circa 11 milioni più bonus, ce n'è un altro che il Napoli ufficializzerà con tutta la calma possibile ma non oltre il 30 giugno: il riscatto di Frank Anguissa. Queste sono le certezze, sì, ma parallelamente ci sono anche i piani futuri da discutere e definire insieme con i diretti interessati: questione rinnovi, signore e signori. Con un nome su tutti che per importanza, valore, qualità umani e professionali ha un appeal degno dell'elite del calcio: Kalidou Koulibaly. Il Comandante, secondo la definizione di Spalletti, e soprattutto il capitano designato del futuro: sono anni che di questi tempi la sua storia napoletana viene collocata nel limbo, tra color che sono sospesi tra un presente incerto e una cessione probabilissima, ma poi è sempre andata a finire che la valigia di Kalidou è rimasta nell'armadio. Nel cellophane. E così, ora che il suo contratto si avvicina alla scadenza datata 30 giugno 2023, il Napoli rilancerà l'argomento rinnovo. Un obiettivo in grande stile. In ottica Champions.  

Anguissa e Koulibaly, le certezze azzurre

E allora, dall'attacco alla spina dorsale. Ai primi due anelli: Koulibaly e Anguissa. Il terzo, Osimhen, è un capitolo a parte che non rientra nella questione contrattuale e che per meno di un'offerta irrinunciabile non finirà nel limbo di cui sopra, e ciò significa che il progetto per il futuro è quello di confermare il famoso asse centrale sul quale la squadra ha costruito le grandi fortune della prima, incredibile parte della stagione, e che magari dopo la Coppa d'Africa sarà il perno su cui provare a rilanciare l'assalto all'Inter. Calma e sangue freddo. E dunque i fatti: Frank, ingaggiato in prestito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni dal Fulham, diventerà entro il 30 giugno un giocatore di proprietà del Napoli a tutti gli effetti. Sarà riscattato, altroché, e se mai qualcuno avesse nutrito anche un solo, piccolo dubbio, il club azzurro aveva capito che la storia sarebbe finita così sin dalla partita con la Juve. La prima: arrivederci a presto. E via con le note difensive.  

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti