Simeone e Raspadori, doppio colpo per il nuovo Napoli

Prima gli addii di Insigne e Mertens, poi la cessione di Petagna al Monza: come varia l’attacco azzurro a pochi giorni dall’inizio del campionato
Il ventiduenne talento del Sassuolo Giacomo Raspadori trova posto nel tridente titolare azzurro© ANSA
4 min
Antonio Giordano
TagsnapoliCalciomercatoAcquisti

Per non starsene rinchiuso dentro a quella bolla, Giovanni “cholito” Simeone ha provato a distrarsi e semmai a sorriderci su: stavolta, visto che il campionato sta per cominciare, una delle sue vittime sacrificali, quella alla quale ne ha fatti quattro, strappandole uno scudetto - poi rimasto in albergo a Firenze - gli toglierà il sonno per altro. Prima, sino all’anno scorso, l’aspettava gonfiandosi dentro, come può capitare legittimamente a un attaccante che dinnanzi ad un avversario prestigioso si carica; mentre stavolta, in queste ore egualmente stressanti, avverte il cuore in gola e l’ansia che ti afferra al petto, perché sta per cambiare la propria vita. Un argentino, chiunque, vive nel mito di Diego e un calciatore, figlio di tanto padre, porta con sé non solo le emozioni d’una città - Napoli - che ha affinità elettive con Buenos Aires e con l’Argentina, ma pure tutto ciò che ha ascoltato da bambino: mica favole, storie di vita vissuta.

Napoli, il murales per Maradona di Jorit
Guarda la gallery
Napoli, il murales per Maradona di Jorit

Napoli per il “cholito” è Maradona, è ciò che gli ha sussurrato il papà, quello che gli ha canticchiato Cristiano Giuntoli, da marzo scorso, quando cominciando a prevedere il futuro lo ha scelto: è cominciata un bel po’ di tempo fa questa liaison, e adesso che sta per essere celebrata, sull’altare è in comprensibile ritardo l’officiante. Perché il Napoli e Simeone si sono già detti, urlandoselo, quel sì che vale un quinquennale a 1,8 milioni a stagione; ma ora tocca al Verona, che chiaramente ha interessi diversi - sempre poco concilianti tra chi acquista e chi vende - e comunque Setti, informato dei fatti, è persona tutta d’un pezzo che con il Napoli ha chiuso già affari, altri sono venuti meno per dettagli e di nuovi ne potrebbero germogliare: bisogna verificare le necessità dell’Hellas, soprattutto la tempistica sul conguaglio. In teoria, perché guai buttarla sul semplicistico, ci sarebbe anche la cifra pattuita: i due milioni e mezzo che il Napoli ha ottenuto dalla cessione di Petagna al Monza verrebbero girati immediatamente come anticipo-prestito; il resto, altri dodici milioni di euro, sarebbero da riconoscere in futuro, tra una o due annualità, ed arriverebbero comunque dalla Brianza, da dove ne partiranno, nella prossima estate, altri 12 e mezzo. E’ un complicato intrigo, anche una forma di equilibrismo finanziario, che rispetta il bilancio e pure l’organico: Simeone, come Petagna, ha le valigie sistemate nel cofano della macchina, è pronto a mettersi in viaggio per sostenere le visite mediche ma deve ottenere il «via libera» dalle società. L’ultimo miglio rimane sempre quello più pericoloso.

De Laurentiis scatenato: che proteste in Napoli-Espanyol
Guarda la gallery
De Laurentiis scatenato: che proteste in Napoli-Espanyol

Prova di bomber

Ma contemporaneamente nell’ennesima giornata arroventata, si sono incrociate le chiacchierate con il Sassuolo, per provare a definire anche il destino di Giacomo Raspadori, tirato per la maglia da AdL e trattenuto, sempre per la casacca, da Giovanni Carnevali, quasi rassegnato a perdere (ma a peso d’oro) l’enfant prodige allevato amorevolmente in casa: «Trattativa non facile ma che andrà chiusa in questa settimana. Spero che la conclusione della vicenda non sia lontana, vorremmo esaurire il discorso - in un senso o nell’altro - prima che cominci il campionato. Noi terremo volentieri Raspadori ma sappiamo anche che vuole andare in un grande club». Simeone più Raspadori, rappresentano il volano per un progetto nuovo, tecnicamente e (pure) anagraficamente, al quale coprire poi le spalle: perché Keylor Navas, a Parigi, resta la prima scelta per ripartire (non solo) dal basso.

Spalletti torna calciatore, palleggi sul campo d’allenamento!
Guarda il video
Spalletti torna calciatore, palleggi sul campo d’allenamento!


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti