Corriere dello Sport

Roma

Vedi Tutte
Roma

Champions, Roma avanti: ecco tutte le ipotesi

© Bartoletti

Tutte le possibilità che porterebbero i giallorossi agli ottavi di finale: quota otto punti per la certezza matematica, ma anche uno o addirittura due punti in meno potrebbero bastare per il secondo posto

 Vladimiro Cotugno

giovedì 6 novembre 2014 00:02

ROMA - Il tracollo del City in casa contro il Cska Mosca apre un'autostrada alla Roma per la qualificazione agli ottavi di finale. La situazione attuale del girone è: Bayern 12 punti, Roma e Cska 4, City 2. Per essere certi del superamento del turno la squadra di Garcia dovrebbe fare altri quattro punti (battere quindi o Cska o City e pareggiare l'altra), raggiungendo quota 8 dove potrebbe essere raggiunta solo dai russi, con i quali però ha un vantaggio enorme nello scontro diretto. Ma il traguardo potrebbe essere strappato anche con meno, anche con solo una vittoria nelle ultime due partite o addirittura con soli sei punti.

ROMA AVANTI CON 7 PUNTI - Decisiva è già la prossima, perché sbancare Mosca e in contemporanea vedere il Bayern non perdere a Manchester significherebbe qualificazione con sette punti e un turno di anticipo. Sette punti basterebbero anche se la Roma dovesse cadere in Russia e poi battere il City in casa, ma a quel punto servirebbe una sconfitta del Cska nell'ultimo turno a Monaco. Quest'ultima, sulla carta, ipotesi abbastanza probabile.

SI PUÒ PASSARE ANCHE CON 6 PUNTI - Infine, la matematica potrebbe sorridere a Totti e compagni anche senza vittorie negli ultimi 180 minuti: c'è infatti addirittura la possibilità che per assicurarsi il secondo posto possano bastare anche solo due pareggi, sei punti in totale per vedere seduto Pallotta a Nyon il 15 dicembre. Le condizioni affinché si realizzi questa eventualità? Che il Bayern batta il Cska l'ultima giornata (risultato indispensabile per il 'piano 6 punti') e che il City pareggi col Bayern la penultima. Questo permetterebbe alla Roma di poter pareggiare con gli inglesi il 10 dicembre con qualsiasi risultato. Ma se a Manchester il Bayern dovesse uscire sconfitto allora il 'Piano 6 punti' per i giallorossi prevederebbe solo un risultato possibile come pari, quello senza reti che, in virtù dell'1-1 dell'andata, premierebbe la squadra italiana per il gol segnato in trasferta negli scontri diretti. E se fosse 1-1 quella sera dell'Olimpico? In quel caso, con Roma e City insieme a 6 punti, ultima discriminante sarebbe la differenza reti (che al momento e per ipotesi resterebbe -4 per la Roma e attualmente è -2 per il City che però ipotizziamo vincere con il Bayern) che sorride agli uomini di Pellegrini.



Per Approfondire