Corriere dello Sport

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Champions, Chelsea-Atletico Madrid 1-1: Simeone in Europa League

Champions, Chelsea-Atletico Madrid 1-1: Simeone in Europa League
© EPA

Conte non riesce a battere i Colchoneros e passa agli ottavi da secondo. Barça e United ok. Il Bayern ne fa tre, ma il Psg resta in testa al girone

 

martedì 5 dicembre 2017 22:40

ROMA - Missione compiuta per le due italiane. Juventus e Roma vincono contro Olympiacos e Qarabag, ma per la squadra di Di Francesco è festa doppia perché in virtù del pari tra Chelsea e Atletico (1-1, Saul e autogol di Savic) si qualifica agli ottavi da prima del girone. Conte è secondo mentre Simeone è costretto ad accontentarsi dell’Europa League. Il Barça (stesso gruppo dei bianconeri) chiude con un altro trionfo, questa volta ai danni dello Sporting. Tris del Bayern (doppio Tolisso) al Psg, ma ciò non basta ai bavaresi per prendersi la vetta del girone. United ok in rimonta, il Cska è battuto 2-1 con le reti di Lukaku e Rashford che arrivano nel giro di due minuti. I russi scivolano in Europa League: a passare il turno insieme a Mourinho è il Basilea.

LE PRIME: Manchester United, Psg, Roma, Barcellona
LE SECONDE: Basilea, Bayern Monaco, Chelsea, Juventus
EUROPA LEAGUE: Cska Mosca, Celtic, Atletico Madrid, Sporting

Champions League: risultati e classifiche

CHELSEA-ATLETICO MADRID 1-1 
È la squadra di Simeone a dettare il ritmo della partita, ma nel primo tempo le occasioni più clamorose capitano ai Blues: le due di Morata e soprattutto il destro di Zappacosta (37’) deviato in angolo da Oblak. Il Chelsea cresce in intensità con il passare dei minuti, Oblak altrettanto e neutralizza ogni palla gol. Trama di gioco sostanzialmente capovolta nella ripresa: prima il palo di Filipe Luis e poi il colpo di testa vincente di Saul al 56’. A Stamford Bridge non c’è un attimo di sosta: Pedro (entrato al posto di Bakayoko) e Christensen sfiorano l’1-1 con il portiere sloveno che continua a recitare la parte del protagonista. C’è bisogno della deviazione di Savic (sul tiro di Hazard) per battere Oblak e portare il Chelsea al pari (75’). Nel finale Willian butta via una clamorosa opportunità.

BARCELLONA-SPORTING 2-0
Un Barça completamente rimaneggiato (fuori Messi, ter Stegen, Busquets e Jordi Alba) non riesce a pungere nel corso del primo tempo: l’unica chance capita a Suarez, rimbalzato dall’intervento di Rui Patricio. La deviazione dell’ex Mathieu nega l’1-0 a Vidal, ma la difesa portoghese nulla può sull’angolo che porta al gol di Paco al 59’. Messi entra in campo nell’ultima mezz’ora e Bas Dost si avvicina al pari. Il 2-0 è frutto dell’autogol di Mathieu. I blaugrana chiudono il girone di Champions con altri tre punti.

BAYERN-PSG 3-1
Heynckes lascia in panchina Vidal e Mueller, ma non Lewandowski. Il bomber polacco è insostituibile e lo dimostra già all’8’ quando mette a referto il 52° gol nelle 51 partite disputate nel 2017. Il Psg, salvo un’occasione di Neymar, sta a guardare e il Bayern ne approfitta con Tolisso che al 37’ firma il 2-0. Mbappé accorcia le distanze in apertura di ripresa (assist al bacio da parte di Cavani) e l’ex obiettivo della Juve (Tolisso) la richiude al 70’ con la personale doppietta.

BENFICA-BASILEA 0-2
I portoghesi vanno sotto al 5’ del primo tempo: Elyounoussi sfrutta il suggerimento di Lang e buca di testa la porta del Benfica. Oberlin chiude la pratica al 65’ e il Basilea vola agli ottavi da secondo alle spalle dello United.

CELTIC-ANDERLECHT 0-1
L’Anderlecht vince in trasferta per 1-0 (autogol di Simunovic), ma in Europa League va il Celtic con appena tre punti conquistati nelle sei partite del girone.

MANCHESTER UTD-CSKA MOSCA 2-1
United ok in rimonta: Lukaku e Rashford rispondono alla rete di Vitinho e regalano il primo posto a José Mourinho.

Articoli correlati

Commenti