Corriere dello Sport

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Roma, orgoglio Nainggolan: «Qualificazione meritata. E il primo posto è un'impresa»

Roma, orgoglio Nainggolan: «Qualificazione meritata. E il primo posto è un'impresa»
© ANSA

Il centrocampista belga si gode il pass per gli ottavi dopo l'1-0 al Qarabag: «Vinto una gara difficile con pazienza e intelligenza»

Sullo stesso argomento

 

martedì 5 dicembre 2017 23:20

ROMA - Soddisfazione e gioia inevitabile, ma anche piedi per terra e consapevolezza di una forza che ha sorpreso molti addetti ai lavori nelle parole di Radja Nainggolan dopo l'1-0 rifilato al Qarabag che ha regalato alla Roma il primo posto nel Gruppo C della Champions League e la qualificazione agli ottavi di finale.

Un risultato straordinario per i giallorossi di Di Francesco, che non erano certo partiti con i favori del pronostico in un girone di ferro che oltre agli azeri e ai giallorossi vedeva ai nastri di partenza anche il Chelsea campione d'Inghilterra (che ha chiuso secondo) e l'Atletico Madrid, semifinalista nella passata stagione e costretto ora a retrocedere in Europa League.

Roma-Qarabag 1-0: il tabellino

LA GIOIA DEL 'NINJA' - «Abbiamo centrato l'obiettivo dopo una partita un po’ sofferta perché loro erano molto chiusi - ha spiegato il centrocampista belga ai micropfoni di Premium Sport -. Credo comunque che la qualificazione sia meritata, anche se in alcune gare abbiamo sofferto, come era inevitabile in un girone così tosto ma che abbiamo chiuso addirittura in vetta. Approccio troppo blando? No, abbiamo provato a sfondare ma loro erano molto chiusi, noi siamo stati bravi ad essere pazienti e nel finale potevamo anche raddoppiare. Credo che la squadra ha fatto la partita giusta, quella che doveva da fare e adesso aspettiamo il sorteggio».

E ora la Roma approda agli ottavi con il vento in poppa due anni dopo l'ultima volta, quando era uscita tra i fischi dell’Olimpico dopo lo 0-0 con il Bate Borisov prima di essere eliminata nel doppio confronto dal Real Madrid: «Oggi invece siamo usciti tra gli applausi - conclude il 'Ninja' - e siamo contenti per i nostri tifosi».

Tutto sulla Champions League

 

Articoli correlati

Commenti