Corriere dello Sport

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Klopp, spilla irlandese sul petto per Cox: «Servono buon senso e responsabilità»

Klopp, spilla irlandese sul petto per Cox: «Servono buon senso e responsabilità»
© AP

Il tecnico del Liverpool protagonista di un gesto di solidarietà e rispetto verso il tifoso del Liverpool in gravi condizioni dopo l'aggressione subita prima della gara contro la Roma

 

venerdì 27 aprile 2018 12:28

LONDRA - Una spilla con i colori nord-irlandesi, appuntata al petto, in onore di Sean Cox. Così si è presentato questa mattina Jurgen Klopp davanti ai giornalisti, un gesto di solidarietà e rispetto verso il tifoso del Liverpool in gravi condizioni dopo l'aggressione subita prima della gara contro la Roma. "La partita di martedì ha mostrato il bello del calcio ma anche la sua faccia più brutta - le parole del tecnico dei Reds -. Quando mi hanno riferito cosa era successo, non posso descrivervi le mie emozioni in inglese. Non sarebbe mai dovuto accadere e non dovrebbe mai più ripetersi in futuro. I nostri pensieri e preghiere vanno a Sean e alla sua famiglia".

IL COMMENTO - A Roma è in corso un vertice sulla sicurezza in vista della gara di ritorno, in programma mercoledì prossimo all'Olimpico. Presenti, oltre ai rappresentanti delle due società anche Uefa e le forze dell'ordine. "Non mi sarei mai aspettato che potesse succedere una cosa simile - ha aggiunto Klopp - Per come la vedo io si tratta sempre e solo di una questione di calcio, niente più. Non riuscirò mai a capire quelle persone che la vedono diversamente. Chiunque vincerà, noi o la Roma, lo avrà meritato. Spero che tutte le persone coinvolte nella sicurezza facciano del loro meglio. Chiedo responsabilità a tutti". Senza (inutili) appelli, almeno secondo Klopp: "Cosa posso dire? Comportatevi bene? È troppo facile. Piuttosto richiamo tutti al buon senso. Tratta gli altri come vuoi che gli altri ti trattino. Tutti vogliamo essere sicuri. Da quando sono qui (terza stagione a Liverpool, ndr) non avevo mai avuto problemi di questo tipo".

L'AMAREZZA - "La partita di martedì ha mostrato la bellezza e la bruttezza del calcio. Quando ho sentito di Sean Cox, non posso descrivere quello che ho provato. Sono cose che non dovrebbero mai succedere e dobbiamo tutti fare il possibile perché non si ripetano più cose di questo tipo.Nessuno ha la soluzione ma è incredibile che qualcosa del genere possa accadere. Tutte le nostre preghiere vanno a Sean e alla sua famiglia".

MESSAGGIO AI TIFOSI - Dal tecnico tedesco anche un messaggio ai tifosi del Liverpool: "è facile dire 'comportatevi bene', è una questione di buon senso, cosa posso dire che loro già non sappiano. Non so se i mille tifosi del Liverpool che verranno a Roma sono portatori di guai, da quando sono qui non ne ho mai sentito parlare. Se la polizia pensa che bisogna tenerli d'occhio, che lo faccia. Ma se vogliamo giocare altre partite con i nostri tifosi al seguito, dobbiamo essere tutti responsabili". (In collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Commenti