Roma, Di Francesco: «Futuro? Conta solo il passaggio del turno»
© ANSA
Champions League
0

Roma, Di Francesco: «Futuro? Conta solo il passaggio del turno»

L'allenatore dei giallorossi alla vigilia della sfida di ritorno degli ottavi di Champions League: «Il mio rinnovo non è importante in questo momento»

OPORTO - Eusebio Di Francesco è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del ritorno degli ottavi di Champions League sul campo del Porto. La Roma deve difendere il successo dell'andata all'Olimpico e il tecnico giallorosso ha dichiarato: "Futuro? Voglio riportare l'attenzione sulla Roma, non sul futuro di Di Francesco. L'interesse del romanista è che domani la Roma passi. Il mio pensiero non va a me stesso, ma ai ragazzi e alla grande partita che possono fare. Domani non gioco io, non è la partita di Eusebio Di Francesco. Poi gli altri discorsi fanno parte del mio lavoro e me li tengo, ma domani è importantissima per tutti". 

MOMENTO DIFFICILE? - Di Francesco ha spiegato: "Il momento più difficile da quando alleno la Roma? No, il momento più difficile è sempre quello che deve venire. Il derby ha influito su tanti discorsi, noi dobbiamo pensare a questa partita, come la partita della vita. Dobbiamo impegnarci tutti. Essere supportato per un allenatore è fondamentale, essere sopportato no. Domani deciderò chi mandare in campo e spero che possano ripetere le prestazioni dell'anno passato in Champions".


FORMAZIONE - Poi, sulla formazione: "Se parliamo di singoli facciamo un errore. Dobbiamo ragionare in base al collettivo e in base alle caratteristiche dell'avversario. Il derby influirà sulle scelte? Qualcuno potrebbe non giocare, ma non è una bocciatura. Dobbiamo andare in campo con la testa libera, sceglierò anche in base a questo". Il tecnico della Roma si è soffermato sulle possibili scelte contro il Porto: "Non dirò pubblicamente come giocherà la Roma, perché giustamente il Porto cercherà di giocare usando la testa. Domani ci vorrà una grande prestazione difensiva, dovremo essere bravi a difendere il gol. Il resto verrà da séFlorenzi e Marcano? I ragazzi sanno che devono essere pronti, non sanno chi giocherà. Voglio decidere all'ultimo momento e vedere su chi puntare per questa grande battaglia".

PAULO SOUSA E CONCEICAO - Un commento sulla presenza di Paulo Sousa allo stadio: "La presenza di Paulo Sousa sarebbe inopportuna? No, un conto sono delle dichiarazioni poco felici, un altro invece la presenza ad una partita: fa parte del lavoro dell'allenatore. Perché, ci sarà?". L'allenatore giallorosso ha risposto anche alle parole di Conceicao: "Conceicao ha detto ai suoi di giocare senza fretta? Fa bene a dire così. Noi dobbiamo difendere il gol di vantaggio e sarà decisiva la fase difensiva".

IL MODULO - Durante la conferenza stampa, Di Francesco non ha svelato la formazione ma ai microfoni di sky Sport ha rivelato: "Domani col Porto giocheremo con il 4-3-3. Il mio futuro non è importante in questo momento, è più importante la qualificazione agli ottavi".


Vedi tutte le news di Champions League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti