Psg, Tuchel: «Dobbiamo dimenticare l'andata, Cavani da valutare»
© EPA
Champions League
0

Psg, Tuchel: «Dobbiamo dimenticare l'andata, Cavani da valutare»

Il tecnico dei parigini, in conferenza stampa, ha parlato del match di Champions League contro i Red Devils: «Possono segnare in qualsiasi momento» 

PARIGI – Il tecnico del Paris Saint Germain Tomas Tuchel si è presentato davanti ai microfoni per la conferenza stampa in vista del match di domani contro il Manchester United per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. I parigini, intanto, nella gara d’andata hanno messo una seria ipoteca sul passaggio al turno successivo, espugnando l’Old Trafford per 2-0. Un risultato che permette alla squadra di Tuchel di partire ampiamente in vantaggio ma, nel ricordo di quanto successo due stagioni fa contro il Barcellona, è bene stare in guardia. 

MASSIMA CONCENTRAZIONE – Proprio tornando alla gara d’andata, Tuchel afferma: “Dobbiamo dimenticare di avere due gol di vantaggio, dobbiamo cercare di riproporre quanto di buono fatto all’Old Trafford. Non dobbiamo lasciare che il punteggio influenzi la nostra prestazione e la nostra mentalità. Un ottavo di finale va giocato al 100% sia all’andata che al ritorno”.

IMPORTANTE SEGNARE SUBITO – Secondo il tecnico tedesco sarà determinante l’approccio alla gara: “Lo scenario ideale sarebbe segnare il primo gol. Dobbiamo mostrare le nostre qualità principali, giocare con sicurezza e serenità, ma mettere la giusta dose di intensità, giocare forte e di squadra. I miei giocatori nelle ultime settimane hanno dimostrato di saperlo fare, nonostante le partite ogni tre giorni. Per me, la chiave di domani sarà giocare senza paura e fidarsi di ciò che sappiamo fare meglio”. A chi dice che il Paris Saint Germain sia una delle favorite per la vittoria finale Tuchel risponde: “'Impossibile considerare il Psg una delle favorite per la vittoria finale, è la nostra storia che non ce lo permette. È come nel tennis, non puoi dire che vincerai il Roland Garros se non hai prima raggiunto almeno le semifinali o la finale". 

SUGLI AVVERSARI – Nel corso della conferenza stampa, Thomas Tuchel ha ancora parlato degli avversari: “Sappiamo che una squadra come lo United può segnare un gol in qualsiasi momento. Ma se domani segneranno per primi, sarà necessario mostrare una reazione. L'ideale è aprire il punteggio, ma non dobbiamo essere distratti o perdere la nostra mentalità per la paura. Devi essere pronto per ogni possibile scenario. E dobbiamo accettare che il Manchester sarà pronto a tutto in questa partita per ottenere un risultato positivo” Sul collega dei Red Devils continua “Ha dimostrato molte volte di essere importante per la squadra. Lui incarna lo spirito dello United. Loro sono pronti a tutto e con Solskjaer in panchina stanno facendo davvero molto bene”. 

LA CHIAVE A CENTROCAMPO – Tuchel non dà indiscrezioni sull’11 che scenderà domani in campo ma dice: “Abbiamo diverse possibilità, specialmente a centrocampo. Sappiamo che il Manchester United ama il gioco largo, nel 4-4-2, con un centrocampo a rombo. Non è mai facile controllare gli attacchi delle squadre che si proiettano rapidamente in avanti. Sarà necessario essere attenti, in particolare a Lukaku e Rashford, in grado di andare via con molta rapidità”.

MBAPPÈ MICIDIALE, CAVANI DA VALUTARE - L’ex allenatore del Borussia Dortmund concede poi un’ultima battuta sul momento di Cavani e Mbappè, e a tal proposito dichiara: “Edi ha fatto gli ultimi due allenamenti con noi e sessioni complete. Ma decideremo se sarà nel gruppo domani, dopo la rifinitura ci renderemo conto. Si sente bene, ma se dovessimo aspettare ancora un po', lo faremo”. In riferimento al campione del mondo ex Monaco continua: “Attualmente è uno dei migliori attaccanti del mondo. È giovane ma sta giocando a un livello molto alto al momento. Sà come essere pericoloso negli ultimi metri, è un vero finalizzatore. Difficile difendere contro di lui, soprattutto per la sua velocità. Oltre a tutto questo, mostra ogni giorno la sua fame di segnare, la sua fame di vincere, ogni allenamento e ogni partita. Ha tutto per diventare uno dei migliori al mondo”.

Vedi tutte le news di Champions League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti