Atalanta, esordio da incubo in Champions: 4-0 dalla Dinamo
© AP
Champions League
0

Atalanta, esordio da incubo in Champions: 4-0 dalla Dinamo

A Zagabria i nerazzurri di Gasperini sono troppo impacciati per gran parte del match: debacle già nel primo tempo, decidono un gol di Leovac e una tripletta di Orsic

ZAGABRIA (Croazia) - Prima da incubo per l’Atalanta in Champions League: allo stadio Maksimir i nerazzurri vengono sconfitti 4-0 dalla Dinamo Zagabria, trascinata da una tripletta di Mislav Orsic, anche lui all’esordio nel torneo più prestigioso (esclusi i preliminari) ed ex calciatore dello Spezia (9 presenze in Serie B nel 2013-14). Come da indicazioni della vigilia Gasperini lascia in panchina il convalescente Muriel, affidandosi in avanti a Zapata, assistito da Ilicic e Gomez. 

DINAMO ZAGABRIA-ATALANTA, TABELLINO E NUMERI

Dinamo Zagabria-Atalanta 4-0, la partita

L’Atalanta è in difficoltà sin dall’inizio del match, mentre la Dinamo gioca in scioltezza. Ademi e Olmo provano il tiro, ma mancano il bersaglio, poi al 10’ va in gol Leovac, che tocca in scivolata, indisturbato, un pallone arrivato da destra da Stojanovic. Il gioco dell’Atalanta appare impreciso e Zapata non riceve palloni giocabili. Al 31’ la Dinamo Zagabria raddoppia con Orsic: a conclusione di un’azione in velocità, il numero 99 croato infila Gollini con un preciso piatto destro, su passaggio verso l’esterno dell’area di rigore di Leovac. Gasperini non riesce a scuotere i suoi e la Dinamo firma il tris, ancora con Orsic: fraseggio veloce dei croati, cross di Stojanovic da destra, tocco di testa di Ademi e incornata vincente di Orsic da pochi metri. La prima conclusione a rete dell’Atalanta arriva a ridosso dell’intervallo: Gomez ci prova, ma il portiere Livakovic para senza patemi.

Zapata sfiora il gol della bandiera

Al rientro dagli spogliatoi Gasperini inserisce Pasalic e Malinovskyi al posto di Freuler e Masiello, cambiando qualcosa nell'assetto tattico in campo. L’Atalanta appare meno timorosa e finalmente confeziona una bella azione: Malinovskyi lancia splendidamente Ilicic, cross sul secondo palo e Pasalic, al volo, manca di poco il bersaglio. L'illusione dura poco e la Dinamo trova anche il 4-0: lancio lungo del difensore Théophile-Catherine, palla che arriva a Orsic, ancora lui, che prima controlla la sfera e poi fulmina Gollini, completando la sua tripletta. Al 74’ Zapata fa partire un destro potente da distanza ravvicinata, ma Livakovic gli nega la gioia del gol della bandiera con una super parata. All’84’ lo stesso Zapata calcia sul fondo, tutto solo, da pochi metri. Finisce qui: la schiaffo è terribile, la Dinamo Zagabria vince 4-0.

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti