Atalanta-Shakhtar 1-2: Solomon beffa Gasperini al 95'
© Getty Images
Champions League
0

Atalanta-Shakhtar 1-2: Solomon beffa Gasperini al 95'

Zapata firma il vantaggio dopo l'errore di Ilicic su rigore, poi Moraes fa 1-1. Sull'ultima azione gli ucraini mettono ko i nerazzurri, prossimi avversari del City

MILANO - Una beffa clamorosa per l'Atalanta che rimanda ancora l'appuntamento con la prima vittoria in Champions League. A San Siro, per l'occasione la nuova casa della Dea, passa lo Shakhtar al 95' con Solomon, finisce 2-1: Ilicic sbaglia il rigore, Zapata illude di testa, poi Junior Moraes pareggia già nel primo tempo. Nel recupero Solomon giustizia Gasperini che esce senza punti dopo una partita giocata molto bene e dominata per lunghi tratti dai suoi. La prossima giornata, in programma il 22 ottobre, l'Atalanta se la vedrà col City di Guardiola.

Atalanta-Shakhtar, il tabellino

Tutto sulla Champions League

Moraes risponde a Zapata, Ilicic sbaglia dal dischetto

Per la prima, storica, partita dell'Atalanta in Champions League a San Siro Gasperini manda in campo i tre delle meraviglie Ilicic, Gomez e Zapata. Luis Castro, il successore di Fonseca sulla panchina del Porto nella stagione 2013-2014 ed ora su quella dello Shakhtar, non cambia modulo, solito 4-2-3-1 con Kovalenko, Taison e Marlos dietro all'unica punta Junior Moraes. Ci mette poco il match ad entrare nel vivo, da subito ritmi sostenuti, tanti spazi, la gara è gradevole. Al 14' Ilicic e Gomez duettano in area, il 'Papu' inventa di tacco e lo sloveno viene messo giù: rigore. Il Var conferma il fallo, ma lo stesso Ilicic sbaglia dal dischetto facendosi stregare da Pyatov, bravo ad indovinare l'angolo e a distendersi in tuffo. Al 28' il portiere ucraino incassa il 21esimo gol di fila in Champions: prima si salva sul palo di Pasalic, poi una sua uscita a vuoto sul cross di Hateboer spalanca la porta a Zapata che di testa gonfia la rete e fa 1-0. La reazione dello Shakhtar è immediata, le conclusioni dalla distanza di Marlos e Alan Patrick preannunciano il peggio: al 41' Moraes scappa verso Gollini, lo salta e appoggia in porta l'1-1 senza che il tentativo disperato di Palomino in scivolata possa negargli il gol numero 9 in 11 partite tra Champions e campionato. Dopo la traversa di Marlos colpita su punizione nei minuti di recupero, termina il primo tempo. 

Solomon punisce Gasperini al 95'

Comincia la ripresa col giallo a de Roon: è il quinto della partita, ammoniti anche Ilicic per l'Atalanta e Moraes, Stepanenko e Kryvtsov per lo Shakhtar Donetsk. Squadre più guardinghe e ritmi più bassi rispetto a quelli tenuti nei primi 45'. Fino al 60': Gasperini dà nuove energie alla squadra, entrano Malinovskyi e Gosens per Ilicic e Hateboer e la Dea riprende a fare paura. Al 63' il cross forte e rasoterra di Gomez è deviato di poco fuori in spaccata da Zapata, che poi si ripete sbattendo però su Pyatov. Venti alla fine, Gasperini aumenta il potenziale offensivo dell'Atalanta inserendo anche Muriel per Masiello, il centrale di difesa lo fa de Roon. Luis Castro risponde mettendo Solomon per Alan Patrick. Quanto cuore per la Dea, che spinge con tutte le forze alla ricerca disperata del gol. Gli ultimi minuti sono un assalto: all'88' Malinovskyi sfiora l'incrocio dei pali, nel recupero Muriel parte alla Bolt ma il suo traversone è sbagliato. E quando la squadra di Gasp è tutta avanti, al 95' Taison scappa in contropiede e serve a Solomon il pallone della beffa: 2-1 allo scadere. 

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti