Napoli, Carlo l'ha vinta contro tutti
© Bongarts/Getty Images
Champions League
0

Napoli, Carlo l'ha vinta contro tutti

L’ha vinta Ancelotti. Lui solo. La sua logica, il suo fiuto, il suo buonsenso, la sua esperienza hanno prevalso sul calcio e sulle convinzioni dei tecnici del prima e del durante. Carlo si è preso una soddisfazione immensa, una delle tante, indirizzando positivamente il percorso europeo del Napoli che per la prima volta nella sua storia ha conquistato almeno sette punti nelle prime tre partite della fase a gironi. Per giorni abbiamo raccontato un Salisburgo che non perdeva in casa da tre anni e del suo attacco da paura: novantatre minuti dell’Ancelotti più ispirato e di un Mertens formidabile e tante domande (“perché Lozano subito?, perché non lo toglie all’intervallo?, e Insigne fuori?, e Milik, quello della doppietta?”) hanno ricevuto la risposta più convincente, quella del risultato.

Proprio poche ore dopo l’ammissione del presidente, che rispondendo a una domanda sul possibile interesse del Napoli per Ibra aveva parlato di “desiderio e non di una semplice suggestione”, aggiungendo “non entro nelle scelte tecniche di Carlo ma questa sera gioca Milik: è una certezza”, nella serata che avrebbe potuto cambiare i destini in Champions Ancelotti ha puntato su chi aveva visto meglio, il belga e il messicano che uno sopra l’altro non arrivano a Haland.

Quasi una sfida involontaria, la sua, certamente una decisione ispirata dal principio che aveva esposto alla vigilia (“a scegliere non sono io, ma il campo: sono solo un osservatore”) oltre che dall’esigenza tattica di infoltire il centrocampo per provare ad arginare la spinta di un avversario che nel coraggio e nella rapidità dei suoi attaccanti ha le armi più efficaci.

Dei gol di Mertens, che ha così raggiunto e superato quota Maradona e adesso vede Hamsik, parliamo diff usamente in queste pagine; degli eccezionali interventi di Meret mi sa che scriveremo tanto e tanto a lungo: se Taglialatela ce lo permette, Batman is back. Di Insigne che “accetta le decisioni del mister”, beh, possiamo anche cominciare a discutere. Senza trascurare il particolare che la partita l’ha risolta lui.

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti