Borussia Dortmund-Inter 3-2: Conte subisce la rimonta nella ripresa
© AP
Champions League
0

Borussia Dortmund-Inter 3-2: Conte subisce la rimonta nella ripresa

I nerazzurri giocano un primo tempo spettacolare, chiuso con due gol di vantaggio grazie a Lautaro e Vecino. Il secondo tempo però è da incubo, e i tedeschi ribaltano il risultato con la doppietta di Hakimi e Brandt

Una pazza Inter esce con un pesante ko in casa del Borussia Dortmund. La squadra di Conte gioca un primo tempo strepitoso chiuso con due gol di vantaggio, e una ripresa inguardabile in cui incassa la rimonta. La prova di maturità non è superata: i nerazzurri hanno gestito male il doppio vantaggio lasciando tutti i tre punti ai tedeschi in quello che era quasi uno scontro diretto per gli ottavi. L'Inter ora è terza nel girone e il passaggio del turno è parecchio complicato. Un vero peccato perché la squadra di Conte era partita alla grande e sembrava in grado di abbattere anche il terrificante muro giallonero al Signal Iduna Park. All'intervallo però c'è stato il black-out. Lautaro ha illuso i nerazzurri con un altro centro in Champions, il terzo consecutivo: solo Eto'o nel 2010 era riuscito a fare meglio, con 4 reti. Lukaku invece in Europa continua a deludere: il belga è fermo a quota zero con la maglia dell'Inter. Al 72' Conte lo ha sostituito con Politano, che poi si è fatto subito male ma è rimasto in campo perché erano finiti i cambi. 

Secondo ko in Champions

L'Inter che in campionato ha vinto sei volte su sei in trasferta, in Champions incassa il secondo ko consecutivo dopo quello con il Barcellona. Al Camp Nou però il crollo nella ripresa non era stato così clamoroso. Nello stadio dove la Nazionale tredici anni fa ha scritto la storia, eliminando la Germania padrona di casa in semifinale nei Mondiali poi vinti, sembrava che Conte potesse far rivivere una notte magica ai tifosi nerazzurri, ma non è stato così. E il risveglio è stato brusco.

Subito Lautaro, super gol. Poi Vecino

Asamoah, D’Ambrosio, Gagliardini e Sanchez sono indisponibili. Sensi è recuperato, ma parte dalla panchina. L’Inter parte fortissimo e trova il vantaggio subito con un gran gol di Lautaro Martinez. L’argentino va via ad Hakimi su lancio di Candreva, salta anche Weigl e batte Burki. C’era anche Lukaku tutto solo in area in posizione ancora più comoda, ma il Toro ha deciso di fare tutto da solo e gli è andata bene. Il Borussia sembra stordito dall’impeto dell’Inter che morde alle caviglie e gioca senza paura. I tedeschi però crescono e con il passare dei minuti prendono il sopravvento: al 18’ Handanovic salva il risultato su Gotze con una grande parata. L’Inter tiene botta ed è pericolosa con le ripartenze. Al 40’, da una di queste, arriva il raddoppio firmato da Vecino. Un’azione in velocità perfetta che ammutolisce il muro giallonero al Signal Iduna Park. Il primo tempo è perfetto: l'Inter è aggressiva, cinica e spettacolare. 

Inter, ripresa da incubo

Nella ripresa il Borussia entra più determinato: c’era da aspettarselo, invece l’Inter si fa sorprendere e incassa subito il gol che rivitalizza i tedeschi. Al 52’ Gotze pesca Hakimi tutto solo in area, che non colpisce bene ma riesce a beffare Handanovic. Tre minuti dopo il Borussia sfiora il pareggio con Witsel, che non trova la deviazione vincente per pochi centimetri. Il pareggio arriva al 64' ed è un vero e proprio regalo dei nerazzurri: su una semplice rimessa laterale Brozovic si addormenta e si fa anticipare da Hazard, che serve Brandt in area. Il centrocampista davanti ad Handanovic, ringrazia e segna. L'Inter è alle corde e due minuti dopo rischia di soccombere. Conte si affretta a inserire Lazzari per Biraghi, poi Sensi al posto di Vecino. Poco dopo si gioca anche il terzo cambio: fuori Lukaku, che in Champions non riesce proprio ad incidere, e dentro Politano. L'attaccante ex Sassuolo è sfortunatissimo perché si procura subito una distorsione alla caviglia in un contrasto duro, ma resta in campo anche se zoppica perché l'Inter ha finito i cambi. La squadra di Conte è in evidente difficoltà e il Borussia Dortmund non perdona: al 77' i tedeschi completano la rimonta con la doppietta di Hakimi. Al 90' il primo guizzo dell'Inter nella ripresa è un tiro troppo centrale di Sensi, parato da Burki. Finisce qui, Conte butta via un bottino prezioso conquistato con un grande primo tempo ed esce con l'amaro in bocca dal campo del Borussia Dortmund. Il muro giallonero non è stato abbattuto.

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

CHAMPIONS LEAGUE - 8° GIORNATA
MARTEDÌ 10 MARZO 2020
Valencia - Atalanta 3 - 4
RB Leipzig - Tottenham 3 - 0
MERCOLEDÌ 11 MARZO 2020
PSG - Borussia D. 2 - 0
Liverpool - Atletico Madrid 2 - 3
VENERDÌ 07 AGOSTO 2020
Manchester City - Real Madrid 2 - 1
Juve - Lione 2 - 1
SABATO 08 AGOSTO 2020
Bayern - Chelsea 21:00
Barcellona - Napoli 21:00