Champions League
0

Robertson chiede scusa a Messi: "Mi vergogno di ciò che gli ho fatto"

Nella semifinale di ritorno dell'ultima Champions League ad Anfield Road, i due sono stati protagonisti di un battibecco

Robertson chiede scusa a Messi:

LIVERPOOL - Una vittoria epica, in rimonta, ribaltando il 3-0 dell'andata al Camp Nou. Il Liverpool (e non solo) se la ricorderà a lungo la semifinale di ritorno di Champions League della scorsa stagione, chiusa con un impressionante 4-0 ad Anfield Road che ha annichilito il Barcellona di Leo Messi. Su quel successo i Reds hanno costruito il trionfo successivo nella finale tutta inglese contro il Tottenham, contro i catalani i ragazzi di Klopp hanno dato veramente tutto, lasciando sul campo ogni singola goccia di sudore e, probabilmente, esagerando anche un po' con alcuni atteggiamenti.

Robertson e le scuse a Messi

Come quello di Andrew Robertson nei confronti di Messi, spintonato sulla testa mentre era a terra dopo un normale contrasto di gioco. Un episodio che il giocatore del Liverpool non ricorda con piacere, come spiegato in una intervista rilasciata al Daily Mail: "Ricordo quel momento con vergogna, non mi piace rivederlo. Non ho nient'altro che rispetto per Messi e per il Barcellona, ??ma quel giorno dovevamo superare il turno e se quel gesto fosse servito a deconcentrare il migliore del mondo... Ma mi dispiace, non sono fatto così come persona, non è la mia personalità e forse sono andato oltre".

Champions, Liverpool spietato: Barcellona a casa

Tutte le notizie di Champions League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti