Il Ministro della Salute spagnolo: "Barcellona-Napoli si giocherà a porte aperte"

A differenza degli altri match delle italiane in Europa, quello del Camp Nou non dovrebbe subire restrizioni, come confermato da Salvador Illa
Il Ministro della Salute spagnolo: "Barcellona-Napoli si giocherà a porte aperte"© FOTO MOSCA

BARCELLONA (SPAGNA) - Il ritorno degli ottavi di Champions League tra Barcellona e Napoli si giocherà a porte aperte. L'annuncio arriva direttamente dalla Spagna, dove il Ministro della Salute, Salvador Illa, ha dichiarato: "La partita non è in pericolo e non c'è alcun pericolo che si possa giocare a porte chiuse. Abbiamo deciso di chiudere gli stadi solo per le gare che prevedono l'arrivo di persone dalle zone a rischio ma non è questo il caso". Al Camp Nou ci sarà anche un gran numero di sostenitori azzurri. E nell'intervista rilasciata a "El mon" su RAC1, il ministro ha detto: "La cosa che ci preoccupa è solo l'esodo di tantissimi tifosi. La gara di Champions League tra Barcellona e Napoli può essere disputata regolarmente visto che a oggi Napoli non fa parte della zona a rischio, come invece il nord Italia".

L'Atletico Madrid mette gli occhi su Lozano
Guarda il video
L'Atletico Madrid mette gli occhi su Lozano

 

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti