Juve-Lione, Garcia: “Italia zona protetta. Perché giocare in Champions?”

Il ritorno degli ottavi va verso lo svolgimento a porte chiuse, ma il tecnico francese non sembra essere d’accordo: “Sono vietate le partite di Serie A e non quelle europee. Non nascondo una certa perplessità”
Juve-Lione, Garcia: “Italia zona protetta. Perché giocare in Champions?”© ANSA

LIONE (Francia) - Ieri il presidente del Lione Aulas ha confermato che la gara di martedì prossimo contro la Juve si giocherà regolarmente all’Allianz Stadium anche se a porte chiuse: “C’è l’ok della Uefa”. Rudi Garcia, però, non sembra essere molto d’accordo. L’emergenza Coronavirus spaventa il tecnico del club francese che in conferenza stampa si è lasciato andare a una piccola polemica: “Vi ricordo che adesso tutta l’Italia è zona protetta. Non ci sono più distinzioni tra zone rosse e non - ha detto l’ex allenatore della Roma -. E noi lunedì dovremmo andare a Torino. La cosa strana è che sono state vietate le partite a livello nazionale e non quelle di Champions. Non nascondo una certa perplessità ma rimane una mia opinione”.

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti