Borussia Dortmund-Lazio 1-1: a Inzaghi ora basta un punto per gli ottavi

I biancocelesti rimontano lo svantaggio con Immobile su rigore, poi sfiorano l'impresa. Ora per passare il turno basta un pareggio con il Bruges all'Olimpico
Borussia Dortmund-Lazio 1-1: a Inzaghi ora basta un punto per gli ottavi© EPA
Valerio Minutiello

La Lazio sfiora l'impresa a Dortmund. Il pareggio in casa del Borussia va anche stretto alla squadra di Inzaghi, che ha giocato una grande partita soprattutto nel secondo tempo. Ora per centrare gli ottavi ai biancocelesti basta non perdere in casa con il Bruges nell'ultima all'Olimpico, l'8 dicembre. Un traguardo vicinissimo che manca da vent'anni, quando Simone Inzaghi era un giocatore di quella squadra. Immobile nella ripresa su rigore ha risposto al gol di Guerreiro nel finale di primo tempo. Il bomber della Lazio, che al Borussia non ha lasciato grandi ricordi, ha sfiorato anche la doppietta con un gran tiro al volo. La sfida con Haaland non è andata in scena, perché il norvegese è rimasto a casa per un problema muscolare e la sua assenza si è sentita.

Lazio, pareggio a Dortmund: Guerreiro prima, poi Immobile gol
Guarda la gallery
Lazio, pareggio a Dortmund: Guerreiro prima, poi Immobile gol

Haaland non c'è, Milinkovic sì

Inzaghi sceglie Reina tra i pali. A centrocampo torna Milinkovic-Savic, in attacco ovviamente c’è Immobile con Correa. Favre si affida al giovanissimo Bellingham, classe 2003, per sostituire Haaland. La Lazio è messa bene in campo, quadrata, non concede spazi al Borussia che fa girare la palla, ma fatica a trovare l’imbucata giusta. I biancocelesti non solo difendono bene, ma sono anche pericolosi in campo aperto. Al 15’ Correa ha una prima buona chance, ma viene anticipato di un soffio. Al 27’ altra grande ripartenza, ma alla fine Milinkovic mette la palla al centro per Acerbi in fuorigioco invece di tirare da ottima posizione. Il Borussia continua a fare girare la palla, ma l’assenza di Haaland davanti si sente. I tedeschi però riescono a sbloccare il match a un minuto dalla fine del primo tempo, sfruttando un errore di Milinkovic a centrocampo per colpire in contropiede: il gol lo segna Guerreiro, approfittando anche una sorta di blocco di Reus (che era in fuorigioco) su Patric. Una vera e propria beffa per la Lazio, che va all'intervallo sotto di un gol dopo un ottimo primo tempo.

Lazio, impresa sfiorata

In avvio di ripresa Luis Alberto prova a sorprendere subito il Borussia con un tiro da fuori che finisce alto. Immobile, un po' in ombra nel primo tempo, al 61’ sfiora il pareggio con un tiro deviato in angolo da Burki con una grande parata. Cinque minuti dopo il bomber della Lazio trova il meritato pareggio con un rigore calciato perfettamente, per un fallo ingenuo di Schulz, appena entrato, su Milinkovic. La Lazio si distrae subito e pochi secondi dopo proprio Schulz ha l'occasione per farsi perdonare, ma grazia Reina da ottima posizione. I biancocelesti si ricompongono subito, e ricominciano a giocare bene, accarezzando anche il sogno di una possibile impresa. E il sogno sta per concretizzarsi all'87', con un tiro al volo di Immobile al termine di un'azione perfetta, deviato in angolo da Burki. Al 94' Pereira calcia una punizione strepitosa, ma Burki vola e devia in angolo. Finisce così, la Lazio ha provato a vincerla: sarebbe stata una grande favola dopo il 3-1 all'Olimpico. Inzaghi comunque può sorridere, perché vede un grande traguardo a un passo. Ci si può anche accontentare.

Borussia-Lazio: tabellino e statistiche

Champions, i migliori video

Commenti