Liverpool-Milan 3-2: Pioli fa tremare Anfield, ma alla fine vince Klopp

Spettacolare sfida dei rossoneri: dopo l'autogol di Tomori segnano Rebic e Brahim Diaz. Nella ripresa Salah e Henderson firmano la vittoria inglese
Liverpool-Milan 3-2: Pioli fa tremare Anfield, ma alla fine vince Klopp© EPA
TagsMilanLiverpoolChampions League

Liverpool e Milan si erano incontrate solo due volte prima di questa sera, in due finali di Champions League: quella sfortunatissima per il club italiano del 2005 e poi l'altra, quella della rivincita, nel 2007. Il terzo incontro, dunque, è coinciso con la prima volta ad Anfield dei rossoneri. La sfida, valida per il primo turno del gruppo B, è finita con un rocambolesco 3-2. In un primo tempo cominciato malissimo per Pioli, l'autogol di Tomori propiziato al 9' da Alexander-Arnold premia l'avvio super dei padroni di casa che guadagnano poco dopo un calcio di rigore a causa di un tocco di mano di Bennacer. Maignan para il tiro dal dischetto di Salah e tra il 42' e il 44' Rebic e Brahim Diaz fanno piombare Anfield nel silenzio firmando l'1-2 sul quale si chiude la prima frazione. Nella ripresa, però, la squadra di Klopp torna padrona del campo e del gioco: Salah e Henderson ribaltano per la seconda volta il risultato, trasformandolo in quello finale. Il Milan, privo del leader Zlatan e con tanti giocatori alle prime esperienze in questa competizione, esce comunque a testa alta da uno degli stadi più difficili. Nell'altra partita del gruppo B Atletico Madrid (prossimo avversario dei rossoneri a San Siro) e Porto hanno pareggiato 0-0.

Al Milan non basta il cuore: Salah ed Henderson lanciano il Liverpool
Guarda la gallery
Al Milan non basta il cuore: Salah ed Henderson lanciano il Liverpool

Autogol di Tomori, Maignan para un rigore a Salah, Rebic e Diaz gelano Anfield

Il Milan, senza Ibrahimovic e con Giroud in panchina dopo il Covid, si affida nuovamente al duttile Rebic per ricorprire il ruolo di punta centrale. I primi minuti sono dominati dai padroni di casa che al 3' sfiorano subito il vantaggio con Origi, la cui deviazione però non inquadra la porta. L'assedio del Liverpool continua fino all'autogol di Tomori: Alexander-Arnold, al 9', dopo essere entrato in area dalla destra calcia e trova la deviazione decisiva del difensore centrale ospite che si riscatta al 12' quando sventa un'altra pericolosissima occasione creata da Salah. Ma non è finita qui perché dopo qualche secondo Bennacer tocca di mano in area, viene ammonito e regala un rigore. Dal dischetto si presenta Salah, il tiro non è irresistibile e Maignan è bravo a pararlo e poi a salvare anche sulla ribattuta. Nei seguenti dieci minuti i rossoneri provano ad affacciarsi senza fortuna e con una manovra troppo lenta. Al 38' tutti fermi: il pallone è sgonfio, bisogna cambiarlo. Dopo questo episodio il Milan sembra riprendere una nuova partita e in tre minuti segna due gol: al 42' arriva il pareggio di Rebic e al 44' il tap-in di Brahim Diaz che vale l'1-2 sul quale si chiude un incredibile primo tempo. I rossoneri con due azioni in velocità hanno gelato Anfield.

Salah e Henderson salgono in cattedra e ribaltano il Milan

Il secondo tempo riparte come si era chiuso il primo, cioè con un gol lampo del Milan, ma la rete siglata da Kjaer viene annullata per fuorigioco. La partita continua ad essere spettacolare e sul fronte opposto il pallone dentro la rete lo spinge Salah e stavolta i dubbi iniziali sulla posizione di offside vengono fugati: è 2-2 al 49'. Al 61' l'arbitro Marciniak sventola il secondo cartellino giallo del match a Brahim Diaz, mentre Florenzi e Giroud entrano in campo rilevando Saelemaekers e Leao. Klopp deve invece richiamare Origi infortunato, mandando in campo Mané. Al 69' altro colpo di scena: Henderson pesca il jolly dal limite dell'area sugli sviluppi di un calcio d'angolo e porta il Liverpool sul 3-2. Dopo il gol, si susseguono altri cambi: dentro Tonali, Maldini, Jones, Alcantara, Oxlade-Chamberlaine e Milner al posto di Bennacer, Rebic, Jota, Keita e Henderson. Nei minuti finali e in quelli di recupero, l'ammonizione di Milner rappresenta l'unica novità sul tabellino. La prima volta del Milan ad Anfield finisce con una sconfitta: i rossoneri lasciano lo stadio senza punti ma con la consapevolezza di potersela giocare anche a questi livelli.

LIVERPOOL-MILAN 3-2: STATISTICHE E TABELLINO

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti