Champions, esordio choc per De Zerbi e il Psg. City show contro il Lipsia

Clamoroso Shakhtar, battuto 2-0 dalla sorpresa Tiraspol. Male anche Pochettino che non va oltre l'1-1 con il Bruges. Vince il Borussia di Haaland: 2-0 al Besiktas di Pjanic
Champions, esordio choc per De Zerbi e il Psg. City show contro il Lipsia

Debutto choc per Roberto De Zerbi nella fase a gironi della Champions League: il suo Shakhtar perde a sorpresa contro lo Sheriff Tiraspol per 2-0. Parte malissimo anche il Psg di Messi, Mbappé e Neymar: contro il Bruges i parigini non vanno oltre l'1-1. Debutto show per il City di Guardiola che piega per 6-3 il Lipsia e per l'Ajax che rifila un 5-1 allo Sporting Lisbona. Esordio vincente anche per il Borussia Dortmund di Marco Rose che batte per 2-1 il Besiktas di Pjanic: in gol il 18enne Bellingham e il solito Haaland. Pareggiano invece Atletico e Porto.

Bruges-Psg 1-1: pareggio clamoroso per Messi e compagni

Debutto in Champions League per lo straordinario tridente d'attacco del Psg, composto da Mbappé, Neymar e Messi. In casa del Bruges sono proprio i parigini a sbloccare la partita, con il cross di Mbappé per Herrera che realizza l'1-0 al 15'. Psg che continua ad attaccare con la sua rosa stellare, ma incredibilmente i padroni di casa trovano il momentaneo pareggio al 27' con Vanaken. La reazione dei parigini arriva due minuti dopo dall'uomo più atteso, ovvero Lionel Messi al debutto in Champions con la nuova maglia. Il tiro del fuoriclasse argentino però si stampa contro l'incrocio dei pali. Squadre che tornano negli spogliatoi sull'1-1. Secondo tempo incredibile, con il Bruges che non solo riesce a tenere testa alla formazione stellare del Psg, ma è anche capace di rendersi più pericoloso con i tentativi di De Ketelaere e Lang che fanno sussultare i tifosi parigini. La formazione di Pochettino si risveglia solo nel finale con qualche buona iniziativa ma è troppo tardi: pareggio clamoroso alla prima in Champions League per il Psg delle stelle

Bruges-Psg, tabellino e statistiche

Manchester City-Lipsia 6-3: debutto show per Guardiola

La Champions League di Pep Guardiola inizia contro il Lipsia di André Silva. Inizio promettente per i Citizens, che sbloccano la partita al 16' con il colpo di testa di Aké da calcio d'angolo. City in controllo della partita che realizza il 2-0 al 28' con il cross di De Bruyne che viene intercettato male da Mukiele che si fa autogol. Finale del primo tempo infuocato, con il Lipsia che reagisce e al 42' accorcia le distanze grazie alla rete di Nkunku. Prima del rientro negli spogliatoi però il City conquista un calcio di rigore per il tocco di mano di Klostermann sul tiro di Ferran Torres. Dagli undici metri Mahrez non sbaglia e chiude i primi 45' sul 3-1. Ritorno in campo infuocato con il Lipsia che accorcia ancora le distanze ancora con Nkunku al 51'. Cinque minuti dopo però è ancora il Manchester City a segnare, che non permette al Lipsia di avvicinarsi nel punteggio, con Grealish che realizza il suo primo gol in Champions League. Il club tedesco però non ha intenzione di arrendersi e si avvicina di nuovo trascinata da uno straordinario Nkunku che firma la tripletta personale al 73’. Stavolta bastano due minuti alla formazione di Guardiola per tornare in vantaggio di due reti, con il quinto gol realizzato da Joao Cancelo da fuori area. Al 79’ il doppio giallo ad Angelino chiude la partita con il Lipsia che finisce in 10 uomini. All'85' arriva anche il sesto gol con Gabriel Jesus, entrato all'81' al posto di Grealish. Esordio show per Pep Guardiola in Champions League.

Manchester City-Lipsia, tabellino e statistiche

Atletico Madrid-Porto 0-0: annullato un gol a Taremi

Primo tempo complicato al Wanda Metropolitano per la squadra di Simeone che, nonostante il possesso palla e le tante occasioni create, non riesce a finalizzare contro un Porto compatto che si difende bene. Suarez ci prova più volte ma Diogo Costa è abile a bloccare i suoi tiri. Simeone si gioca il suo primo cambio tattico al 36', introducendo in campo l'ex Udinese De Paul per Lemar. Nel secondo tempo il tecnico argentino prova la carta Griezmann, che torna a giocare in Champions con l’Atletico Madrid. Partita molto chiusa anche nel secondo tempo che si sblocca solo all'80', con il gol di Taremi per il Porto che viene però annullato per un fallo su Oblak. La partita si chiude senza reti e con un punto a testa.

Atletico Madrid-Porto, tabellino e statistiche

Sporting Lisbona-Ajax 1-5: Haller scatenato

Partenza sorprendente dell'Ajax, che dopo soli 9 minuti si trova già sul 2-0 con una doppietta di Haller (2' e 9'). La squadra olandese continua a spingere ma è lo Sporting ad accorciare le distanze al 33' con Paulinho. Prima della fine del primo tempo però l'Ajax allunga nuovamente grazie a Berghuis (39'). Al rientro in campo il Var annulla il possibile 2-3 dello Sporting per fuorigioco di Paulinho e poco dopo Haller completa la tripletta personale firmando l'1-4. L’attaccante ivoriano però non sembra volersi fermare: al 63’ infatti realizza il suo quarto gol e chiude la partita sul 5-1.

Sporting Libsona-Ajax, tabellino e statistiche

S. Tiraspol-Shakhtar 2-0: esordio choc per De Zerbi

Esordio nella fase a gironi della Champions League per Roberto De Zerbi con il suo Shakhtar che affronta la sorpresa di questa edizione, lo Sheriff Tiraspol squadra rappresentante di un paese che di fatto non esiste, ovvero l'autoproclamata Repubblica Moldava di Pridnestrov'e. Inizio shock per l'allenatore ex Sassuolo, infatti alla fine primo tempo nonostante un netto dominio del gioco è la squadra di casa ad essere in vantaggio, con il tiro al volo di Adama Traore al 16' (primo gol di una squadra moldava nella storia della Champions League). Lo Sheriff si difende bene dai tanti tentativi della formazione di De Zerbi, riusciando a rendersi pericoloso in contropiede. Primo tempo che finisce sul momentaneo 1-0. Al rientro in campo l'attesa reazione dello Shakhtar non arriva, mentre lo Sheriff continua a stupire: al 62' scatto sulla fascia di Cristiano che serve un cross preciso per Yansane che di testa realizza il 2-0. La formazione di De Zerbi viene completamente colta di sorpresa e nonostante le tante occasioni create non riesce a reagire. Debutto da incubo per l'allenatore italiano mentre festeggia lo Sheriff che conquista tre punti storici nel gruppo D con Inter e Real Madrid.

S. Tiraspol-Shakhtar, tabellino e statistiche

Besiktas-Borussia Dortmund 1-2: Haaland batte Pjanic

Vodafone Park in delirio per il debutto in Champions di Pjanic e compagni, vicinissimi al gol già al 6' con il tiro al volo di Batshuayi respinto in volo da Kobel. Il Borussia Dortmund di Marco Rose però non si lascia intimorire dai tantissimi tifosi turchi e prende il controllo della partita trovando il gol che sblocca la gara al 20': lancio di Meunier per Bellingham che stoppa di petto e di sinistro realizza l'1-0. Prima dell'intervallo trova il gol anche il solito Haaland, servito da uno straordinario Bellingham che supera tutta la difesa e serve un pallone che l'attaccante norvegese deve solo spingere in rete. Nel secondo tempo il Dortmund si limita a gestire il risultato. Il Besiktas non riesce a concretizzare le tante occasioni e trova il gol solo al 94' con Francisco Montero, ma è ormai troppo tardi. Arrivano così i primi tre punti per Marco Rose nel gruppo C con Sporting Lisbona e Ajax.

Besiktas-Borussia Dortmund, tabellino e statistiche

Champions, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti