Juve-Malmoe 1-0: Kean decide, Allegri è primo

I bianconeri vincono senza soffrire contro gli svedesi. Il pareggio dello Zenit fa urlare di gioia l'Allianz Stadium
Juve-Malmoe 1-0: Kean decide, Allegri è primo© ANSA
3 min

Missione compiuta. La Juve chiude prima nel girone e non era per niente scontato. I bianconeri si sbarazzano facilmente del Malmoe (1-0) e grazie al gol al 94’ dello Zenit contro il Chelsea, possono festeggiare la qualificazione da padroni del girone. La gioia arriva a partita finita all’Allianz Stadium: la delusione diventa urlo di soddisfazione.   

La squadra di Allegri vince contro gli svedesi senza soffrire. La partita la decide Kean, che ha sul piede anche diverse chance per raddoppiare ma è poco preciso sotto porta. Per il resto il Malmoe ha opposto davvero poca resistenza e soprattutto in attacco è stato praticamente nullo. Da segnalare il buon esordio del giovane De Winter

Juve, Kean stende il Malmoe e sfoggia una nuova esultanza
Guarda la gallery
Juve, Kean stende il Malmoe e sfoggia una nuova esultanza

Kean sblocca

Allegri schiera titolare Koni de Winter, è il più giovane calciatore bianconero a partire dal primo minuto in Champions, con i suoi 19 anni e 179 giorni. In difesa c’è Rugani. A centrocampo Arthur con Rabiot. Intoccabile davanti Dybala, che fa coppia stavolta con Kean.
La Juve domina subito e lascia solo le briciole agli avversari. Al 19’ concretizza la superiorità passando in vantaggio con Kean: splendido cross di esterno di Bernardeschi, l’attaccante di testa anticipa anche il portiere e la mette in porta. Il gol sveglia gli svedesi e fa calare un po' l'attenzione alla squadra di Allegri. Il Malmoe comincia ad affacciarsi con sempre meno timidezza all’area juventina creando qualche affanno. Ma il finale di tempo torna ad essere bianconero, con Arthur che va vicino al raddoppio.

Tante occasioni

Allegri nell’intervallo lascia negli spogliatoi Dybala e mette dentro Morata. I bianconeri entrano in campo decisi a chiudere la partita per evitare brutte sorprese. Kean ha tre ottime occasioni per andare ancora a segno ma per due volte è miracoloso il portiere Diawara e nell’altra una pessima mira gli impedisce di esultare ancora. La Juve continua a sprecare palle gol (con Cuadrado da poco entrato in campo), ma dietro non rischia nulla e riesce a chiudere la partita senza ansie. Dopo il fischio finale, l'attesa: lo Zenit pareggia, la Juve è prima. 

JUVE-MALMOE 1-0: TABELLINO E STATISTICHE

Champions, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti