Rabiot trascina la Juve, Haaland riscrive i record della Champions

Allegri trova la prima vittoria in Champions con la doppietta del francese e la rete di Vlahovic: Di Maria show con tre assist. Il norvegese del City incontenibile, Milan ko contro il Chelsea
Rabiot trascina la Juve, Haaland riscrive i record della Champions© ANSA
6 min
TagsChampionsjuve

ROMA - Ritrova il sorriso anche in Champions League la Juve che conquista i primi tre punti nel gruppo H battendo allo Stadium per 3-1 il Maccabi Haifa. Allegri si affida al tridente Kostic-Di Maria-Vlahovic e il numero 9 bianconero inizia subito a flirtare con il gol, al 10' con un rasoterra preciso deviato in angolo da un ottimo intervento del portiere avversario e un minuto più tardi con un sinistro troppo angolato che accarezza il palo. Alla mezz'ora Di Maria prova a mettersi in proprio, ma la sua conclusione va alta sopra la traversa. L'argentino ci riprova al 35', in versione assist-man e questa volta il risultato è vincente: imbucata per Rabiot che di sinistro infila sotto la traversa il vantaggio Juve. Nella ripresa il copione è lo stesso: il Fideo dipinge, questa volta per Vlahovic che in campo aperto piomba in area avversaria e trova il raddoppio. L'argentino è in serata e continua a servire palle invitanti ai compagni che sfiorano più volte il tris (il Var annulla una rete a Vlahovic). Al 75' cala l'attenzione nella difesa di Allegri e David accorcia per gli israeliani con l'ultimo quarto d'ora che si accende. Gli ospiti provano addirittura a pareggiarla centrando anche un palo su punizione, ma su corner, con il terzo assist di Maria, arriva l'incornata di Rabiot: doppietta e vittoria che rilancia la Juventus in Europa.

Juve, Rabiot show: doppietta e Maccabi Haifa ko
Guarda la gallery
Juve, Rabiot show: doppietta e Maccabi Haifa ko

Il Milan crolla con il Chelsea, pari Benfica-Psg

Il Milan, altra italiana di serata impegnata nel gruppo E, trova il primo ko europeo di stagione cadendo per 3-0 sul campo del Chelsea. Ottima partenza dei Blues che al 24' passano con Fofana, bravo nel ribadire in rete dopo il colpo di testa di Thiago Silva. La reazione del Milan arriva solo a ridosso del finale di primo tempo con Leao che scappa verso Kepa, ma si fa ipnotizzare nel tu per tu decisivo. In avvio della seconda frazione gli uomini di Potter ripartono alla grande e Aubameyang infila il 2-0 con un gran gol, subito dopo è James a fare il terzo. Rossoneri che vengono agganciati in classifica a quota 4 dal Chelsea, a -1 dal Salisburgo capolista. Per gli austriaci è decisivo il rigore di Okafor contro la Dinamo Zagabria: 1-0, bottino pieno e giro di boa a 5 punti da imbattuta. Nel gruppo della Juve arrivano buone notizie per Allegri con l'1-1 tra Benfica e Psg. Meglio i portoghesi in apertura con Donnarumma impegnato in due interventi decisivi, ma al primo affondo i francesi passano. Messi, Mbappè, Neymar e di nuovo la Pulce che con il sinistro a giro fa 0-1. I padroni di casa non ci stanno e pareggiano riuscendo a sfondare la difesa del portiere azzurro con l'autorete di Danilo. Nel secondo tempo Neymar in apertura centra una traversa in rovesciata, poi tante emozioni, ma il risultato non si schioda e arriva un punto a testa per le due squadre in vetta con 7 punti.

Chelsea-Milan, tabellino e statistiche

Benfica-Psg, tabellino e statistiche

Il Milan affonda a Stamford Bridge: tris del Chelsea
Guarda la gallery
Il Milan affonda a Stamford Bridge: tris del Chelsea

Haaland riscrive i record della Champions, ok il Real

Punteggio pieno nel Gruppo G per il Manchester City nel segno, come sempre, di un incontenibile Haaland (uscito all'intervallo) che mette a segno subito la rete del vantaggio e, dopo qualche altro tentativo, anche quella del raddoppio salendo a quota 28 gol in 22 partite in Champions League. Il terzo gol arriva con uno sfortunato autogol del Copenaghen, Mahrez su rigore firma il poker, Alvarez la manita. Secondo posto per il Borussia Dortmund che asfalta un Siviglia sempre più in crisi per 4-1. Guerrero, Bellingham, Adeyemi e Brandt per il poker, la rete della bandiera di En Nesyri a poco serve: destino di Lopetegui ormai segnato, l'esonero è sempre più vicino. Nel gruppo F guida con 3 vittorie su 3 il Real Madrid di Ancelotti. Partono forti i Blancos che sbloccano con Rodrygo e raddoppiano prima della mezz'ora con Vinicius, poi una disattenzione e lo Shakhtar accorcia con una splendida acrobazia di Zubkov. Termina comunque 2-1 per i campioni d'Europa che nel girone vedono arrivare i primi tre punti per il Lipsia che supera per 3-1 il Celtic. Doppietta dell'ex Milan Andre Silva dopo la rete del vantaggio di Nkunku e la risposta scozzese a firma di Jota.

Manchester City-Copenaghen, tabellino e statistiche

Real Madrid-Shakhtar, tabellino e statistiche


Champions, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti