Corriere dello Sport

Coppa Italia

Vedi Tutte
Coppa Italia

Coppa Italia, Roma-Torino 1-2: Schick non basta, Di Francesco eliminato

Coppa Italia, Roma-Torino 1-2: Schick non basta, Di Francesco eliminato
© ANSA

Risultato a sorpresa all'Olimpico, la Roma va fuori agli ottavi dopo due pali centrati e un rigore sbagliato da Dzeko. Di De Silvestri ed Edera i gol che portano Mihajlovic ai quarti

Sullo stesso argomento

di Valerio Albensi

mercoledì 20 dicembre 2017 19:25

ROMA - Due pali (16 stagionali tra campionato e coppe), un rigore sbagliato da Dzeko e almeno tre parate decisive di Vanja Milinkovic-Savic, fratello del laziale Sergej: la Roma è fuori dalla Coppa Italia al termine di un pomeriggio stregato, a sorpresa il Torino passa 2-1 all'Olimpico sfruttando al massimo i gol di De Silvestri ed Edera. Inutile per Di Francesco la prima rete romanista di Schick arrivata nei minuti finali: l'eliminazione brucia e macchia una prima parte di stagione da incorniciare. Per Mihajlovic è la seconda vittoria a Roma nel giro di dieci giorni dopo il 3-1 alla Lazio in campionato. 

QUANTI CAMBI! - Roma-Torino è una grande classica della Coppa Italia, è stata la finale di quattro edizioni (1964, 1980, 1981 e 1993). Di Francesco cambia dieci giocatori su undici rispetto alla vittoria con il Cagliari: l'unico titolare in entrambe le partite è Schick. La formazione è altamente sperimentale, un rischio contro una buona squadra come il Toro: in porta c'è Skorupski, in difesa Bruno Peres ed Emerson (al ritorno dal primo minuto) sulle fasce con Moreno e Juan Jesus al centro; a centrocampo linea a tre con Strootman, Gonalons e Gerson; in attacco, Cengiz Ünder a destra, El Shaarawy a sinistra e l'attaccante ceco al centro. Più moderato il turn over di Mihajlovic: in attacco Belotti è al suo posto supportato da Edera e Niang.

Poche emozioni nei primi venti minuti, l'unica buona occasione è di Molinaro su azione di contropiede: il suo sinistro da buona posizione finisce alto sopra la traversa. La Roma prova a passare a sinistra, ma De Silvestri tiene nei duelli con El Shaarawy. È proprio l'ex laziale a sfiorare il vantaggio al 23' con un colpo di testa su punizione che Skorupski respinge in tuffo. 

PASSA IL TORO - Di Francesco non è contento, chiede più velocità e i suoi giocatori lo accontentano. El Shaarawy centra la traversa con un destro terrificante dai trenta metri, poco dopo Emerson può calciare di sinistro dall'interno dell'area, ma la sua conclusione è imprecisa. Ancora Roma al 36': Bruno Peres apre per Emerson Palmieri a sinistra; sul cross dell'esterno arriva al tiro di controbalzo Ünder, la palla sfiora la traversa. Nel momento migliore della Roma passa il Toro, è il 39': corner dalla sinistra, Skorupski respinge il colpo di testa di Belotti, ma non può opporsi a De Silvestri. Reagisce subito la squadra di Di Francesco con un sinistro di Ünder, ma Milinkovic-Savic è attento.

ANCORA PALO - Al rientro in campo la Roma va subito vicina al gol: su un traversone dalla destra El Shaarawy, il migliore dei suoi, è bene appostato sul secondo palo, ma tocca debolmente e Milinkovic respinge. La risposta del Torino è un contropiede non finalizzato da Edera, solo davanti a Skorupski. Di Francesco cambia e al 61' inserisce Perotti al posto di Ünder. L'argentino sfiora subito il gol con un destro sul quale il portiere del Toro mette le mani. Milinkovic è bravo ancora una volta su un destro velonoso di Gerson e fortunato al 67', quando Schick lo anticipa di testa e centra il palo, il secondo del pomeriggio della Roma e il sedicesimo stagionale.

DZEKO SBAGLIA, PRIMA GIOIA PER SCHICK - È un pomeriggio stregato perché, come nel primo tempo, quando la Roma sembra sul punto di segnare il Toro colpisce e trova il 2-0: cross di Berenguer e tocco decisivo di Edera in anticipo su Emerson. La squadra di Di Francesco potrebbe riaprire la sfida nell'ultimo quarto d'ora, ma al 77' Dzeko si fa parare da Milinkovic il rigore concesso dall'arbitro Calvarese per un contatto tra Schick e Moretti. È il secondo errore dal dischetto per la Roma nel giro di pochi giorni, con il Cagliari aveva sbagliato Perotti. I rimpianti aumentano quando all'85' l'attaccante ceco riesce a battere Milinkovic e a segnare il suo primo gol romanista. Nei minuti finali la Roma sbatte contro un muro di maglie bianche, il risultato non cambia. Ai quarti di finale ci va il Toro, per Di Francesco l'eliminazione è una delusione che a tre giorni dalla sfida in casa della Juventus avrebbe certamente evitato.

COPPA ITALIA, ROMA-TORINO 1-2: TABELLINO, STATISTICHE E CRONACA LIVE

Articoli correlati

Commenti