Coppa Italia, Milan-Torino 5-4 ai rigori: Rincon sbaglia, Pioli ai quarti

Dal dischetto è decisivo l'errore del venezuelano, che condanna i granata alla seconda sconfitta a San Siro in pochi giorni. I rossoneri sfideranno la vincente di Fiorentina-Inter
Coppa Italia, Milan-Torino 5-4 ai rigori: Rincon sbaglia, Pioli ai quarti© LAPRESSE
TagsMilanTorinocoppa italia

MILANO - Passa il Milan, ma quanta sofferenza. Alla squadra di Pioli servono i calci di rigore per eliminare il Torino e qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Italia, dove sfiderà la vincente di Fiorentina-Inter. Dopo un primo tempo sottotono (nonostante la presenza di Ibrahimovic) e una ripresa con tante occasioni (pali di Dalot e Calabria, occasioni per Leao e Diaz), i tempi supplementari scorrono via senza sussulti. Ai rigori è decisivo l'errore di Rincon, che condanna i granata alla seconda sconfitta a San Siro in pochi giorni.

Tatarusanu porta il Milan ai quarti di Coppa Italia, Torino eliminato
Guarda la gallery
Tatarusanu porta il Milan ai quarti di Coppa Italia, Torino eliminato

Ibrahimovic, che occasione

Con il rientro di Ibra dal 1', Pioli abbassa Leao sulla linea dei trequartisti insieme a Castillejo e Diaz. In mezzo al campo c'è Calabria con Tonali, con Kalulu e Dalot terzini. Dall'altra parte, Giampaolo scommette in attacco su Gojak in appoggio a Zaza e una linea a cinque a centrocampo. La gara è da subito molto tattica. Il Milan comanda il gioco come era prevedibile, ma la manovra è troppo lenta. Il Torino resta molto attento nelle chiusure e le occasioni da gol mancano. La prima scossa la dà Ibrahimovic alla mezzora: scattato sul filo del fuorigioco, l'attaccante svedese prende la mira e dal limite dell'area lascia partire un potente destro che però si alza sopra la traversa.

Tatarusanu pare il rigore di Rincon

La squadra di Giampaolo non si scompone e al 38' risponde. Zaza serve Gojak ai venti metri, il bosniaco si gira velocemente e di sinistro impegna Tatarusanu con un volo sul secondo palo. Pioli scuote i suoi e in avvio di ripresa inserisce Hauge e Calhanoglu al posto di Ibrahimovic e Castillejo. Il Milan spinge con più convinzione e il Torino inizia a sbandare. Nel primo quarto d'ora i rossoneri sfiorano il vantaggio con Leao (bella respinta di Milinkovc), Calabria (ancora un intervento del portiere granata), Dalot (palo) e di nuovo il difensore bresciano con un altro legno. Dalla panchina entrano anche Theo Hernandez e Kessie per Calabria e Musacchio. Diaz spreca un'occasione d'oro a 5' dalla fine, entra Belotti al posto di Zaza e si va ai supplementari, dove succede poco. Poi i rigori, dove i rossoneri non sbagliano mai. L'unico errore è quello di Rincon, che condanna i granata all'eliminazione.

MILAN-TORINO, TABELLINO E STATISTICHE

Mister Calcio Cup europei

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti