Coppa Italia, Atalanta-Cagliari 3-1: Gasperini annulla Di Francesco e vola ai quarti

La Dea sfiderà la vincente tra Lazio e Parma dopo la vittoria sui rossoblù arrivata grazie ai gol di Miranchuk, Muriel e Sutalo. Inutile il temporaneo pareggio di Sottil
Coppa Italia, Atalanta-Cagliari 3-1: Gasperini annulla Di Francesco e vola ai quarti© ANSA

L'Atalanta domina e supera con un 3-1 il turno degli ottavi di Coppa Italia, annullando un Cagliari rimaneggiato da Di Francesco che, contando anche il campionato, arriva alla quinta sconfitta consecutiva. La squadra di Gasperini ha creato tantissime occasioni, chiamando più volte all'impresa il portiere ospite Vicario, ma ha chiuso la prima frazione "solo" sull'1-0, firmato da Miranchuk. Nel secondo tempo il pareggio a sorpresa di Sottil (55') e poi le reti di un ispiratissimo Muriel (61') e di Sutalo (64'). Ai quarti di finale la Dea affronterà la vincente tra Lazio e Parma, che si sfideranno giovedì 21 gennaio. Tra le novità statistiche è da segnalare quella che riguarda Miranchuk. Ha segnato con l'Atalanta al debutto in tutte le competizioni giocate: dopo 8 minuti in Champions League; dopo 20 minuti in Serie A; dopo 43 minuti in Coppa Italia. 

L'Atalanta vola ai quarti di Coppa Italia. Ennesimo ko per il Cagliari
Guarda la gallery
L'Atalanta vola ai quarti di Coppa Italia. Ennesimo ko per il Cagliari

L'Atalanta domina il primo tempo e segna con Miranchuk

Primo squillo di Muriel al 2', con un tiro che impegna poco il portiere del Cagliari Vicario. Al 4' Miranchuk spinge il pallone oltre la linea sugli sviluppi di un calcio d'angolo, ma l'arbitro annulla la rete per fuorigioco. Al 10' ci prova anche Sutalo, ma la sua conclusione non trova il bersaglio. Al 13' Caligara cerca la porta con una punizione dalla trequarti, ma Sportiello blocca agilmente. Al 16' Vicario deve tuffarsi per bloccare una potente sassata di Miranchuk da fuori area. L'Atalanta sfiora il gol al 23' quando arriva dalle parti di Vicario prima con Muriel e poi con Miranchuk, che si avventa sulla ribattuta del portiere; ma il Cagliari resiste ancora con l'estremo difensore che anticipa l'avversario. Un minuto dopo ancora Miranchuk, servito dal solito Muriel, che prova a sorprendere Vicario sul primo palo, ma il portiere ci mette un guanto e salva. È un vero e proprio assedio quello dell'Atalanta, che minuto dopo minuto sfiora il vantaggio, anche con Freuler e Pessina, ma la palla non ne vuole sapere di entrare. Il Cagliari si affaccia in avanti al 35', ma viene subito contenuto. All'ennesimo tentativo, i due giocatori più pericolosi del primo tempo confezionano il vantaggio nerazzurro: assist di Muriel dalla sinistra, tiro di prima di Miranchuk che di sinistro batte Vicario: è 1-0 al 43'. Il primo tempo si chiude così, ma lo sforzo compiuto dai padroni di casa meritava un parziale ben più largo. Di Francesco avrà molto da rivedere negli spogliatoi. Ben 17 tiri totali (8 in porta) per l'Atalanta e solo 1 (in porta) per il Cagliari.

Sottil pareggia, poi colpiscono Muriel e Sutalo

 La ripresa inizia con una sostituzione: dentro De Roon e fuori Pessina. Al 48' un colpo di testa di Romero fa capire che il copione non è cambiato. Al 53' è una punizione calciata da Muriel a scheggiare la traversa difesa da Vicario, che subito dopo è costretto all'uscita per anticipare Malinovskyi. Qualche secondo e l'estremo difensore del Cagliari è nuovamente chiamato all'impresa su Muriel. E poi, il contropiede che non ti aspetti al 55': Vicario con un rilancio pesca Sottil che brucia la difesa nerazzurra, entra in area dalla sinistra e con un preciso e potente diagonale segna il gol dell'1-1. Gli ospiti pareggiano alla seconda chance utile, rendendo vano il gran numero di occasioni sprecate dall'Atalanta. A rimettere le cose a posto e a firmare quindi il 2-1 ci pensa Muriel al 60', dopo l'ennesimo forcing della Dea. E solo due minuti più tardi Vicario si supera ancora, deviando una super punizione di Malinovskyi. Ma la straripante forza dei padroni di casa non la si può arginare per molto: ecco quindi il 3-1 realizzato da Sutalo sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Primi due cambi per Di Francesco: in campo Joao Pedro e Cerri per Caligara e Pavoletti. Gasperini risponde con Hateboer e Ilicic, che prendono il posto di Gosens e Miranchuk. Continua la girandola delle sostituzioni con l'ingresso sul terreno di gioco di Pereiro al posto di Tramoni e quello di Depaoli al posto di Freuler. Ci prova ancora Sottil a sorpresa al minuto 80, ma stavolta il suo tiro potente rimbalza sulla traversa. Nel corso dello stesso minuto le proteste fanno guadagnare ad Ilicic il primo ed unico cartellino giallo della gara. Nei minuti finali che anticipano i 5 di recupero le ultime sostituzioni: dentro Palomino per Muriel, Ounas per Sottil e Lykogiannis per Tripaldelli. Si chiude così una partita in cui l'Atalanta ha avuto sempre il controllo del campo e del gioco, rischiando solo sul temporaneo ma vano pareggio del Cagliari.

ATALANTA-CAGLIARI 3-1: TABELLINO E STATISTICHE

Gasp evita giudizi sulla gara di Gomez: "Chiedetemi di tutti i giocatori"
Guarda il video
Gasp evita giudizi sulla gara di Gomez: "Chiedetemi di tutti i giocatori"

 

 

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti