Spezia, Italiano: "Cercheremo di dare filo da torcere alla Roma"

Il tecnico: "E' una delle big del nostro campionato, una squadra che avrà voglia di riscattarsi dopo il ko nel derby"
SPEZIA: 60.9% di minuti giocati dagli undici più schierati (16 partite giocate)© Getty Images

LA SPEZIA - "La partita di Torino è stata difficile, siamo rimasti in inferiorità numerica fin da subito, ma siamo stati bravi ad adeguarci in fretta alla situazione, disputando una prova di grande sacrificio e applicazione". Lo ha dichiarato il tecnico dello Spezia, Vincenzo Italiano, in vista della gara degli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Roma: "In dieci uomini portare a casa un pareggio, rischiando poco e rendendosi anche pericolosi in alcune occasioni ci ha fatto guadagnare ancor più consapevolezza e stimoli per fare bene nelle prossime gare".

Torino, che delusione: lo Spezia resiste in dieci per 87'!
Guarda la gallery
Torino, che delusione: lo Spezia resiste in dieci per 87'!

Verso la Roma

"Bisogna fare i complimenti a Giulio Maggiore per la capacità dimostrata nell'adattarsi nel ruolo dove eravamo rimasti scoperti, ogni tanto in allenamento ne parliamo, perché i miei ragazzi devono essere sempre pronti a tutto. Per domani sfrutteremo di nuovo Vignali, invece per sabato vediamo quale sarà la scelta per l'out di destra. Credo che queste siano partite in cui occorre provare qualche alternativa per quanto riguarda gli uomini, bisogna sfruttare l'occasione per dare minutaggio a chi finora ha trovato meno spazio, presentando però sempre una formazione competitiva. Cercheremo di dare filo da torcere a una delle big del nostro campionato, una squadra che avrà voglia di riscattarsi dopo il ko nel derby, che gioca un ottimo calcio offensivo e contro la quale dovremo cercare di ribattere colpo su colpo".

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti