Roma furiosa per il rigore: botta e risposta tra Fonseca e Italiano

A inizio match Gheresini ha concesso il penalty al club ligure per un presunto fallo di Cristante in area
Roma furiosa per il rigore: botta e risposta tra Fonseca e Italiano

ROMA - È subito polemica nell'ottavo di finale di Coppa Italia tra Roma e Spezia. Dopo appena cinque minuti di gioco l'arbitro Ghersini ha concesso un calcio di rigore alla squadra ligure per il presunto contatto tra Cristante e Maggiore, culminato con la rete dal dischetto di Galabinov. Subito tante proteste da parte degli undici giallorossi in campo, ma anche dalla panchina che ha più volte esortato il direttore di gara ad andarla a rivedere al monitor del Var.

Roma-Spezia, il contatto fra Cristante e Maggiore: per l'arbitro è rigore
Guarda la gallery
Roma-Spezia, il contatto fra Cristante e Maggiore: per l'arbitro è rigore

Polemiche a bordo campo

Anche Fonseca è andato immediatamente dal quarto uomo Pasqua dicendo: "Troppo facile, troppo facile", con chiaro riferimento alla facilità con cui è stato assegnato il rigore. Nella conversazione è entrato anche il tecnico dello Spezia Italiano che ha risposto al portoghese: "Mister, non è facile segnare il rigore". Polemiche a bordo campo. 

Diretta Roma-Spezia

 

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti