Atalanta-Lazio 3-2: super Acerbi non basta, Gasp in semifinale

Partita pazzesca a Bergamo: quattro gol in 45', nella ripresa rosso a Palomino ma Miranchuk regala il passaggio del turno ai nerazzurri. Hoedt disastroso
Atalanta-Lazio 3-2: super Acerbi non basta, Gasp in semifinale© ANSA
5 min
Vladimiro Cotugno
Tagscoppa italiaLazioatalanta

ROMA - La Lazio butta via la chance di acciuffare una semifinale alla portata, con la beffa di aver subito il gol decisivo quando era sopra di un uomo e in pieno controllo del match. Non è bastato a Inzaghi un super Acerbi - assist e gol del sorpasso, poi subito pareggiato da Malinovskyi - per passare il turno in Coppa Italia: va avanti un'Atalanta tosta e cinica, brava mentalmente a trovare il vantaggio nel momento più difficile e poi a difendere il prezioso 3-2 di Miranchuk, con Reina a parare il rigore del possibile 4-2 a Zapata regalando un assalto finale più emotivo che concreto alla porta di Gollini.

Muriqi ingenuo con Djimsiti, poi si fa perdonare

Inzaghi, già privo di Luiz Felipe e Luis Alberto, lascia a casa anche Strakosha e Caicedo e schiera una formazione all'insegna del turnover con Pereira e Muriqi davanti. Gasperini - salutato Gomez passato al Siviglia - si presenta con Maehle esterno per l'acciaccato Hateboer e Malinovskyi e Miranchuk a supporto di Muriel, Ilicic e Zapata in panchina. Atalanta che sblocca subito la partita: primo corner, miracolo di Reina sul tentativo di Palomino, Muriqi prova a spazzare ma Djimsiti è più furbo di lui e mette il piede davanti al pallone insaccando l'1-0 al 5'. Lazio in difficoltà, Muriel impegna Reina sfiorando il pari, poi i biancocelesti salgono di intensità e il centravanti turco di Inzaghi si fa perdonare: bel lavoro di Acerbi estemporanea ala sinistra, cross perfetto e colpo di testa a incrociare per il pareggio.

Acerbi, un gol da numero 10. Show Muriel, pari Malinovskyi

Partita dura: Romero, Malinovskyi, Patric e Fares ammoniti in 22 minuti. Qualche problema per Romero, si scalda Caldara, si passa la mezz'ora e dal nulla spunta Acerbi: anticipo secco sulla trequarti a Pessina, taglio dritto verso la porta e serpentina in area tra Djimsiti e Palomino con destro finale a infilare Gollini. Un gol pazzesco, da trequartista, per il centrale di Inzaghi in forma pazzesca. Ma non c'è solo Acerbi in gran spolvero, dall'altra parte anche Muriel decide di prendersi il palcoscenico: il colombiano manda fuori giri Hoedt con un contromovimento, si proietta in area, manda di nuovo a vuoto l'olandese e mette al centro per Malinovskyi che stoppa, ringrazia e fulmina Reina per il 2-2 con cui si chiude un pirotecnico primo tempo.

La Lazio cade contro l’Atalanta: Miranchuk gol decisivo, finisce 3-2
Guarda la gallery
La Lazio cade contro l’Atalanta: Miranchuk gol decisivo, finisce 3-2

Rosso a Palomino, Hoedt disastro: 3-2 Atalanta, Reina para rigore a Zapata

Si riparte con i soliti cambi di Inzaghi: fuori gli ammoniti Patric e Fares, dentro Parolo e Lazzari. Proprio il nuovo entrato è protagonista della giocata che potrebbe cambiare volto al match quando al 53' si invola sul filo del fuorigioco verso la porta, Palomino allunga il braccio e lo manda fuori giri commettendo fallo, rosso diretto e Atalanta con un uomo in meno. Vantaggio non da poco per la Lazio, ma gli uomini di Gasperini restano in partita e quando attaccano puntano sull'anello debole della retroguardia avversaria: Hoedt è disastroso nel farsi rubare palla da Romero in pressing offensivo, assist a un Miranchuk finora evanescente e 3-2 bergamasco a sorpresa al 59'. E come se non bastasse qualche minuto dopo ancora Hoedt entra in spaccata su Zapata in piena area, sfiorando il pallone ma travolgendo l'avversario: rigore che batte proprio il neoentrato, vista la sostituzione di Muriel, ma Reina intuisce la direzione e al 67' blocca il penalty, grande esultanza della panchina biancoceleste.

Assalto Lazio, Gollini strepitoso manda l'Atalanta in semifinale

Inzaghi tira via lo sciagurato Hoedt buttando dentro Immobile, con Correa entrato per Escalante prima del rigore: Lazio a trazione anteriore, è assalto alla porta di Gollini, dentro anche Lulic per gli ultimi minuti - fuori Pereira - e proprio il portiere nerazzurro è protagonista a ridosso del 90', quando toglie ad Acerbi la gioia della doppietta e del pareggio con una grande parata sul colpo di testa del difensore. Il tempo passa con l'Atalanta blindata a difesa di un 3-2 che si concretizza dopo quattro minuti di recupero: per Gasperini Napoli o Spezia, per la Lazio un ko beffardo e amaro.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti