Euro 2016

Vedi Tutte
Euro 2016

I TOP 100 di Euro 2016: Antoine Griezmann, le petit diable

I TOP 100 di Euro 2016: Antoine Griezmann, le petit diable
© EPA

L'esterno d'attacco dell'Atletico Madrid sarà una delle stelle della Francia, che ospita la competizione. Sognava di diventare Beckham, ora è un crack del calcio

Sullo stesso argomento

di Pasquale Campopiano

mercoledì 2 marzo 2016 11:35

ROMA - Sognando Beckham rischi di diventare Antoine Griezmann. Ci è riuscito il ragazzo di Màcon, che nella sua cameretta custodiva gelosamente i poster di David e di Zidane mentre Lione e Montpellier lo scartavano per la sua esile costituzione fisica. Antoine s'è fatto, ed ora è pronto a brillare tra le stelle di Euro 2016.

Il suo sinistro rasoterra che ha piegato il Real Madrid nel derby dello scorso weekend vale i 60 milioni che l'Atletico ha messo come ipoteca sul suo nome. Cresta bionda, faccia da film, le petit diable si è preso la scena conquistando uno come il Cholo Simeone, non proprio l'ultimo arrivato.
I TOP 100 di Euro 2016: Antoine Griezmann, le petit diable

ANTOINE IL BASCO - Le cronache parlano di un'amichevole delle giovanili di Montpellier e Psg, lì gli osservatori della Real Sociedad videro per la prima volta questo ragazzo di 14 anni dal sinistro fulminante, e ne fecero un giocatore. A San Sebastiàn c'è un ippodromo proprio di fianco allo stadio, tra i potrillos (puledri), ce n'è uno di razza, e il grande calcio se ne accorge.

Con la Real Sociedad Griezmann "il basco" colleziona 202 presenze con 52 gol (oltre a 18 assist) e la promozione immediata in Liga, prima del grande salto. Il Cholo Simeone se ne accorge e fa pagare ai colchoneros la clausola di 30 milioni per averlo. «Perso Diego Costa (partito destinazione Chelsea, ndr) - dirà poi il tecnico - avevo bisogno del suo talento». Nell'estate del 2014 Griezmann sbarca al Vicente Calderòn con una valigia piena di ambizione. Vince subito una Supercoppa di Spagna contro il Real e fa 22 gol in 37 partite in Liga (oltre a 2 centri in 9 presenze in Champions), un crack.

LE PETIT DIABLE - Se ne accorge anche Didier Deschamps, che in realtà aveva puntato Antoine già da tempo. Ma il piccolo diavolo (già campione under 19 con la Francia) scappa dal ritiro dell'under21 transalpina senza autorizzazione nel 2012 e la bravata gli costa un anno di squalifica da tutte le nazionali. L'esordio con i Bleus avviene soltanto a febbraio del 2014 contro l'Olanda, gioca un Mondiale da comprimario in Brasile, ma diventa protagonista nelle qualificazioni europee a suon di prestazioni. La notte del 13 novembre scorso, Griezmann è a Saint Denis per Francia-Germania e vive la notte di terrore di Parigi. Sua sorella era al Bataclàn, miracolosamente salva.

I TOP 100 di Euro 2016: Antoine Griezmann, le petit diable
© AP

PREDESTINATO - Classe 1991, Griezmann non fa differenza, calcia col sinistro e col destro con grande naturalezza, e spesso fa gol. Ventisette presenze e 14 gol fino a questo momento in Liga, già 4 centri in Champions, protagonista ssoluto dell'Atletico Madrid. Preferisce partire da sinistra, ma sa fare la seconda punta e spaziare su tutto il fronte dell'attacco. Non è un caso che City, Real e Chelsea hanno preso appunti. Lo United ne farebbe volentieri il nuovo Beckham, chiedere a Mourinho se sarà lui il futuro manager. Antoine è cresciuto, le petit diable è diventato grande.

Articoli correlati

Commenti