Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Milan, ora è Montella la prima scelta

Calciomercato Milan, ora è Montella la prima scelta
© LaPresse/Valerio Andreani

Il tecnico può liberarsi dalla Samp, il dialogo è iniziato. Oggi potrebbe arrivare l’annuncio

Sullo stesso argomento

 

martedì 28 giugno 2016 11:02

MILANO - Da improvvisa new-entry, almeno per la tempistica, visto che non si tratta di un’assoluta novità, a principale favorito per la panchina. Montella è comparso come una cometa nel cielo rossonero e ora potrebbe davvero essere lui ad accomodarsi sulla panchina del Diavolo. La sensazione è che sia una questione di ore. Si tratta di mettere d’accordo tutte le parti in causa: quindi, Berlusconi, il consorzio cinese e, sullo sfondo, Galliani. In sostanza, ci deve essere la totale convergenza su unico nome. E lil giorno giusto, in tal senso, potrebbe essere oggi, visto che si parla di un contatto o addirittura di un confronto diretto sul tema con i rappresentanti del consorzio cinese.

CALCIOMERCATO LIVE - TUTTO SUL MILAN

SOLO CON CAPELLO - Alternative a Montella? Le solite. Quindi Giampaolo, ma le sue quotazioni sono in calo. E Brocchi, con la sopresa che non sarebbe più da solo ma verrebbe affiancato da Capello. Quest’ultimo ha già dato al patron rossonero la sua disponibilità a diventare una sorta di direttore tecnico. E’ stato Brocchi, invece, a manifestare perplessità, avvertendo come troppo ingombrante la presenza di Capello. Non a caso, dopo aver accettato di riflettere per altre 48 ore dopo aver comunicato direttamente a Berlusconi di volersi tirare fuori, ieri pomeriggio avrebbe confermato al Brescia, con cui c’era già un’intesa di massima sulla base di un contratto annuale da 130 mila euro, l’intenzione di chiudere definitivamente con il Diavolo.

PREFERENZE - Pochi dubbi che Brocchi sia “l’allenatore” di Berlusconi. Ma tutto lascia credere che, davanti allo stop del suo pupillo, non abbia troppe difficoltà ad “adottare” Montella, di cui apprezza lo stile di gioco. A differenza di Giampaolo, sul quale aveva già sollevato qualche dubbio. Seguito, peraltro, dallo stesso Gancikoff (referente del consorzio cinese) che, invece, sfumato Emery e accantonato Pellegrini, almeno inizialmente si era allineato a Galliani, sponsor principale dell’ex-tecnico dell’Empoli. Insomma, i potenziali nuovi proprietari del Milan potrebbero accettare Brocchi, se assieme a lui ci fosse Capello, altrimenti meglio Montella di Giampaolo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Articoli correlati

Commenti