Mkhitaryan-Dzeko show, vince l'Armenia. Vola anche la Spagna
Euro 2020
0

Mkhitaryan-Dzeko show, vince l'Armenia. Vola anche la Spagna

Derby giallorosso senza esclusione di colpi: due gol e un assist per l'ex Arsenal, momentaneo pareggio del centravanti. Vittorie anche per Svizzera e Romania. La Grecia di Manolas fermata dal Liechtenstein

ROMA - Una grande Armenia, trascinata da Mkhitaryan, batte la Bosnia-Erzegovina 4-2 in una gara di qualificazione a Euro 2020 giocata a Yerevan e si porta momentaneamente al terzo posto del Gruppo J, quello dell'Italia. Un risultato che premia indirettamente anche gli azzurri (primi in classifica con 15 punti), ora a +6 proprio sugli armeni (9 punti), in attesa dell'incontro di stasera contro la Finlandia, seconda in classifica (12 punti).

ARMENIA-BOSNIA ERZEGOVINA 4-2, NUMERI E TABELLINO

Grande protagonista del match il neo acquisto della Roma, Henrikh Mkhitaryan, autore di una doppietta (3' e 66') e di un assist. Per i bosniaci i gol portano la firma del suo nuovo compagno di squadra in giallorosso, Edin Dzeko, autore del gol del momentaneo pareggio (13'), e di Gojak (70'), che ha segnato il gol del secondo pareggio prima del gol vittoria di Hambardzumyan (77') su suggerimento del fantasista ex Arsenal. Nel finale (95') arriva anche il quarto gol armeno, frutto di un'autorete di Loncar. Dopo la gara si è dimesso Robert Prosinecki, commissario tecnico della Bosnia-Erzegovina.

Mkhitaryan e gli obiettivi della Roma: "Coppa Italia, Champions e finale di Europa League"

Vittorie per Svizzera e Romania

Nel girone D successo in scioltezza della Svizzera del ct Petkovic, ex allenatore della Lazio, 4-0 su Gibilterra. I gol portano la firma di Zakaria di testa al 37’, Mehmedi, ancora di testa, al 43’ e di Rodriguez del Milan al quarto minuto di recupero del primo tempo. Il difensore rossonero firma il 3-0 con un sinistro da fuori area. Nella ripresa arriva anche il poker, all’87’, grazie a un sinistro ravvicinato di Gavranovic
Nello stesso raggruppamento Georgia e Danimarca pareggiano 0-0. Tra i danesi in campo anche Kjaer, neo atalantino, e Larsen dell’Udinese. Nel finale di gara trova spazio anche il genoano Schöne.

Nel girone F la Romania fatica un po’ per sbarazzarsi di Malta, vincendo soltanto per 1-0. In gol di testa al 47’ Puscas, attaccante del Reading, la scorsa stagione al Palermo, su assist di Hagi, anche lui un ex del nostro campionato. Novanta minuti da titolare per il romeno Chiriches, fresco di passaggio al Sassuolo dal Napoli.

RISULTATI, STATISTICHE E TABELLINI DELLE GARE DI OGGI

Spagna super, la Grecia delude

In serata scende anche la Spagna, nel girone F, che supera 4-0, senza particolari sforzi, le Isole Faer Oer. Nel primo tempo il milanista Suso prova un paio di volte a sorprendere il portiere Nielsen, ma è Rodrigo a sbloccare l’incontro al 13’, con un sinistro da centro area. Lo stesso attaccante del Valencia raddoppia al 50’, su assist di Thiago Alcantara. Nel finale di gara il nuovo entrato Alcacer, in gran forma in questo inizio di stagione, rende più rotondo il risultato con una doppietta lampo, all’89’ e al 92’. Restano in panchina Pau Lopez della Roma e Fabian Ruiz del Napoli.

Per il girone F anche la sfida tra Svezia e Norvegia, che si chiude sull’1-1. Allo stadio di Solna gli ospiti passano in vantaggio in chiusura di primo tempo con Johansen, su assist dell’ex golden boy Odegaard. Al quarto d’ora della ripresa gli svedesi trovano il pareggio con Forsberg. In porta, nella Svezia, l’ex romanista Olsen, ora al Cagliari. In classifica, dopo 6 gare, la Spagna è a punteggio pieno con 18 punti, seguita da Svezia a 11, Romania 10, Norvegia 9, Malta 3, Faer Oer 0.

Nel girone J, lo stesso dell’Italia, la Grecia del napoletano Manolas pareggia incredibilmente 1-1 con il Liechtenstein ad Atene. L’incontro sembra destinato al successo dei padroni di casa dopo il guizzo di Masouras, che infila in rete di sinistro al 33’. La formazione del principato alpino pareggia incredibilmente all’85’ con Salanovic, che firma la prima rete della sua nazionale in queste qualificazioni europee. Prosegue così la crisi della Grecia, penultima nel girone con 5 punti in 6 gare.

Tutte le notizie di Euro 2020

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta