Uefa, pugno duro contro il razzismo: tre partite di Euro 2020 a porte chiuse
Euro 2020
0

Uefa, pugno duro contro il razzismo: tre partite di Euro 2020 a porte chiuse

Romania, Ungheria e Slovacchia giocheranno il prossimo match casalingo di qualificazione al torneo continentale senza il sostegno dei propri tifosi

ROMA - Romania, Ungheria e Slovacchia giocheranno il prossimo match casalingo di qualificazione a Euro 2020 a porte chiuse. Pugno duro della Uefa, che ha deciso di sanzionare in questo modo le tre nazionali a causa degli ultimi episodi di razzismo veriticatisi nel corso dei precedenti impegni. La Romania sconterà la squalifica il 15 ottobre in occasione della sfida contro la Norvegia, l'Ungheria giorno 13, quando si troverà di fronte l'Azerbaigian e la Slovacchia il 10, quando  sfiderà il Galles. Il provvedimento è stato preso in seguito ai cori e ai comportamenti razzisti messi in atto dalle proprie tifoserie, condotta che ha fatto sì che la Uefa comminasse alle tre federazioni multe che variano da 83mila a 20mila euro. 

Koulibaly, post contro il razzismo: "Siamo tutti fratelli"

Tutte le notizie di Euro 2020

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta