Austria avversaria dell'Italia agli ottavi: i segreti e le curiosità

Grazie alla vittoria contro l'Ucraina la Nazionale di Franco Foda ha superato la fase a gironi per la prima volta nella sua storia
Austria avversaria dell'Italia agli ottavi: i segreti e le curiosità© EPA

Sarà l'Austria l'avversaria dell'Italia negli ottavi di finale di questi Europei sabato 26 giugno alle ore 21.00 a Wembley. La Nazionale di Franco Foda è infatti riuscita nella terza e decisiva giornata del Gruppo C a conquistare il secondo posto battendo l'Ucraina per 1-0 con il gol decisivo di Christoph Baumgartner. 

Europei, sarà Italia-Austria agli ottavi: Baumgartner affonda l'Ucraina

Austria, il cammino in questi Europei

L'Europeo dell'Austria è iniziato con la convincente vittoria contro la Macedonia del Nord per 3-1 con le reti di Lainer, Gregoritsch e Arnautovic. Alla seconda giornata però è arrivato lo stop contro l'Olanda che ha superato gli austriaci per 2-0. Fondamentale dunque la terza e ultima partita del Gruppo C contro l'Ucraina a pari punti e in vantaggio per differenza reti: l'unica opzione per passare agli ottavi per la formazione di Franco Foda era la vittoria che è arrivata per 1-0 con il gol fondamentale di Baumgartner. Questo è già il miglior risultato per l'Austria agli Europei: nelle altre partecipazioni del 2008 e nel 2016 si è fermata alla fase a gironi.

Ko l'Ucraina di Shevchenko: l'Austria raggiunge l'Italia agli ottavi
Guarda la gallery
Ko l'Ucraina di Shevchenko: l'Austria raggiunge l'Italia agli ottavi

Italia-Austria, i precedenti

In totale sono 37 i precedenti fra Italia e Austria con 17 vittorie, 8 pareggi e 12 sconfitte per gli azzurri. L’ultima sfida fra le due nazionali risale al 20 agosto 2008 in amichevole terminata 2-2 con la rimonta della Nazionale di Marcello Lippi firmata da Gilardino e un autogol di Oczan. Precedente illustre con l'Austria il 9 giugno del 1990 ovvero l'esordio degli azzurri ad Italia '90: finì 1-0 con la rete di testa del subentrato Salvatore Schillaci.

Austria, l'allenatore

L'allenatore della Nazionale Franco Foda, 55 anni, è in carica dal 2018. Escludendo una stagione al Kaiserslautern, il ct tedesco ha legato la sua carriera per due decenni allo Sturm Graz, club del campionato austriaco , conquistando tre trofei da allenatore e cinque da giocatore. Ha preparato diversi assetti per l'Austria con una rotazione di 15-16 titolari.

Austria, il capitano

Il capitano e leader della squadra è David Alaba. Per il 28enne è un'estate carica di emozioni, tra l'Europeo e l’addio al Bayern Monaco dopo 13 anni e 28 trofei di squadra. Il terzino, esterno e difensore centrale è infatti pronto per la sua nuova avventura al Real Madrid che l'ha prelevato a parametro zero.

Austria, giocatori più importanti

Occhio anche al giovane Christoph Baumgartner. Il trequartista dell’Hoffenheim infatti può vantare un'ottima stagione tra Bundesliga ed Europa League dove ha collezionato 9 reti e 7 assist a soli 21 anni. Ha esordito in nazionale lo scorso settembre ed è diventato uno dei titolari fissi della squadra in soli 9 mesi, realizzando il gol del passaggio agli ottavi contro l'Ucraina. Altro giocatore chiave della formazione di Foda è il centrocampista del Lipsia Marcel Sabitzer. Tra i convocati anche una vecchia conoscenza della Serie A, ovver l'ex Inter Marko Arnautovic.

Austria, le formazioni

In questa fase a gironi l'Austria ha presentato due diversi moduli, con un 3-5-2 contro l'Ucraina e un 4-4-2 contro Olanda e Macedonia del Nord. Di seguito ecco le due formazioni usate dal ct Foda:

3-5-2: Bachmann; Dragovic, Alaba, Hinteregger; Lainer, Sabitzer, Schlager, Grillitsch, Laimer; Baumgartner, Arnautovic.

4-4-2: Bachmann; Lainer, Dragovic, Hinteregger, Ulmer; Baumgartner, Schlager, Laimer, Alaba; Gregoritsch, Sabitzer. 

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti