Schick: "Roma, troppe aspettative per un ragazzo. Non ero pronto"

L'attaccante, grande protagonista nell'Europeo, è tornato sulla sua esperienza fallimentare in giallorosso
Schick (Repubblica Ceca)© EPA
TagsRomaschickRepubblica Ceca

ROMA - tre gol in due partite dell'Europeo, Patrik Schick si è preso la scena internazionale con la sua repubblica Ceca. L'attaccante è attualmente il miglior marcatore della competizione grazie alle reti segnate contro Scozia e Croazia che lo hanno messo al centro dei riflettori. Schick, ex giocatore della Roma, è tornato anche sul suo passato in giallorosso, totalmente diverso dall'esperienza che sta vivendo adfesso tra Bundesliga ed Europeo: "Avevo vent'anni quando sono arrivato in Italia - ha dichiarato in conferenza stampa -. Il primo anno alla Sampdoria è stato molto buono. Dopo sono passato alla Roma, uno dei club più importanti in Italia. C'erano grandi aspettative nei miei confronti e io ero solo un ragazzo. Forse non ero pronto al 100% per quel passaggio. Sono cose che succedono nel calcio. Non so cosa fosse sbagliato, forse non ero così pronto". 

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti