Schick: "Roma, troppe aspettative per un ragazzo. Non ero pronto"

L'attaccante, grande protagonista nell'Europeo, è tornato sulla sua esperienza fallimentare in giallorosso
Schick (Repubblica Ceca)© EPA
1 min
TagsRomaschickRepubblica Ceca

ROMA - tre gol in due partite dell'Europeo, Patrik Schick si è preso la scena internazionale con la sua repubblica Ceca. L'attaccante è attualmente il miglior marcatore della competizione grazie alle reti segnate contro Scozia e Croazia che lo hanno messo al centro dei riflettori. Schick, ex giocatore della Roma, è tornato anche sul suo passato in giallorosso, totalmente diverso dall'esperienza che sta vivendo adfesso tra Bundesliga ed Europeo: "Avevo vent'anni quando sono arrivato in Italia - ha dichiarato in conferenza stampa -. Il primo anno alla Sampdoria è stato molto buono. Dopo sono passato alla Roma, uno dei club più importanti in Italia. C'erano grandi aspettative nei miei confronti e io ero solo un ragazzo. Forse non ero pronto al 100% per quel passaggio. Sono cose che succedono nel calcio. Non so cosa fosse sbagliato, forse non ero così pronto". 

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti