Le idee di Mourinho: la Roma potrà giocare con tre moduli

Con il nuovo allenatore ci saranno tante novità: la base sarà il 4-2-3-1 ma sono previste almeno due varianti, Mou cambiava spesso in Premier
Le idee di Mourinho: la Roma potrà giocare con tre moduli© EPA
Roberto Maida
TagsMourinho

Dopo aver visto la serie tv sul Tottenham, lo immaginiamo in uno studio pieno di luci a scrivere (a penna, sempre) i nomi dei giocatori incasellati dentro ai possibili schemi. José Mourinho sta studiando da quasi due mesi la Roma, la sua prima Roma, immaginandone potenziale e prospettive. Di sicuro, non sarà una squadra rigida ma fluida. Mourinho vuole un gruppo capace di cambiare anima e corpo a seconda delle situazioni e della convenienza.

Roma, Tiago Pinto studia le cessioni: ecco la formazione degli indesiderati
Guarda la gallery
Roma, Tiago Pinto studia le cessioni: ecco la formazione degli indesiderati

LA BASE. L’idea è partire dal 4-2-3-1, chiaro. E’ il sistema di gioco che Mourinho ha adottato più spesso in carriera. Ed è il punto di riferimento sul quale Tiago Pinto sta impostando la campagna acquisti. Ma i due portoghesi concordano su un principio: nel calcio contemporanee è impossibile sottrarsi alla flessibilità. La scarsa attitudine ai cambiamenti è stato uno degli errori che Tiago Pinto ha rimproverato a Fonseca. Lo ha capito per primo Mourinho, che nelle ultime esperienze in Inghilterra ha spesso modificato la strategia per sorprendere gli avversari.

Vai alla pagina successiva per scoprire i tre moduli della nuova Roma di Mourinho

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti