Mbappé e Benzema, insulti e cori razziali: la Uefa apre un'indagine

Un gruppo di tifosi presenti alla Puskas Arena per la gara tra Ungheria e Francia avrebbe offeso i giocatori di Deschamps: l'ispettore federale indaga
Mbappé e Benzema, insulti e cori razziali: la Uefa apre un'indagine© EPA
2 min
TagsEuro 2020MbappéBenzema

La Uefa è pronta ad aprire un'inchiesta per determinare se alcuni tifosi ungheresi abbiano insultato i giocatori francesi, tra cui Kylian Mbappé e Karim Benzema, durante la sfida tra Ungheria e Francia, terminata poi 1-1. Lo ha fatto sapere la Uefa con una nota ufficiale. L'indagine si aggiungerebbe così a quella già annunciata sugli insulti rivolti da Arnautovic ad Alioski. Secondo un giornalista della Dpa presente a Budapest, durante la partita si sono sentiti versi animaleschi ogni volta che Mbappé toccava il pallone. Anche Benzema, di origini algerine, sarebbe stato insultato con cori razziali. 

Ungheria-Francia, insultati Benzema e Mbappé

"In conformità con l'Articolo 31(4) del Regolamento Disciplinare Uefa - si legge sul sito ufficiale - un Ispettore Etico e Disciplinare Uefa è stato nominato per condurre un'indagine disciplinare su potenziali incidenti discriminatori avvenuti nella Puskas Arena durante le partite della fase a gironi del Campionato Europeo 2020 tra le nazionali di Ungheria e Portogallo il 15 giugno 2021 e tra le nazionali di Ungheria e Francia hanno giocato il 19 giugno 2021". Più di 55.000 spettatori, per lo più ungheresi, si trovavano alla Puskas Arena per la sfida con la Francia: Budapest è l'unica città ospitante degli Europei a consentire di riempire completamente lo stadio.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti