Acerbi cuore d'oro:
Italia
0

Acerbi cuore d'oro: "Non me ne vado finché non finisco il giro"

Il difensore della Lazio, convocato da Mancini per la partita di stasera contro la Grecia, è stato insieme ai compagni a far visita ai piccoli del Bambin Gesù, mostrando tutta la propria bontà d'animo

ROMA - La Nazionale di Roberto Mancini stasera sarà impegnata nel match di qualificazione a Euro 2020 contro la Grecia all'Olimpico. Gli azzurri, durante la preparazione del match nella Capitale, ne hanno approfittato per andare a far visita ai piccoli del Bambin Gesù. L'intero gruppo, capitanato dal ct Mancini, si è trattenuto con i bambini firmando autografi, parlando, giocando a biliardino e regalando un sorriso.

Tra i più emozionati il difensore della Lazio Francesco Acerbi, che è riuscito a sconfiggere un tumore solo qualche anno fa. L'ex Sassuolo ha mostrato tutta la propria bontà d'animo ed è voluto trattenersi anche quando i propri compagni erano già pronti per tornare in ritiro: "Dobbiamo andare, è tardi, sono già tutti sulle navette", gli hanno comunicato, ma la risposta di Acerbi ha sorpreso tutti: "Non mi importa, possono anche andare, io prendo un taxi, ma finché non finisco il giro non me ne vado". A raccontarlo è stato Alessandro Iapino, Responsabile Ufficio Stampa e Coordinamento Editoriale presso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Emozione Acerbi, abbraccia un bambino all'Ospedale pediatrico

Tutte le notizie di Italia

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta