Italia-Armenia 9-1: doppiette Immobile e Zaniolo, festa a Palermo
© Getty Images
Italia
0

Italia-Armenia 9-1: doppiette Immobile e Zaniolo, festa a Palermo

Gli azzurri chiudono a punteggio pieno il girone di qualificazione con una goleada storica: segnano sette giocatori diversi nell'undicesima vittoria consecutiva per Mancini

Conclusione migliore del girone, l'Italia di Mancini non poteva avere: a Palermo gli azzurri travolgono 9-1 l'Armenia, un risultato che per trovare paragoni costringe ad andare a rispolverare partite del dopoguerra o precedenti e che fa sperare per il meglio in vista degli Europei del prossimo anno. Mattatori della serata Zaniolo e Immobile con una doppietta a testa, la festa del gol vede partecipare anche Barella nel primo tempo e Chiesa, Romagnoli, Orsolini e Jorginho nella ripresa.

Immobile-Zaniolo, uno-due azzurro spietato 

Brivido in partenza per l'Italia: bravo Sirigu ad opporsi al diagonale di Babayan, infilatosi in area palla al piede dopo un'incertezza in fase di ripartenza. L'equilibrio comunque dura pochissimo, al primo squillo l'Italia si porta in vantaggio: grande giocata di Chiesa al limite dell'area di rigore, cross sul secondo palo dove Immobile è appostato per schiacciare in rete il pallone sull'uscita del portiere. L'Armenia si rituffa in avanti ma perde palla e il contropiede azzurro è letale, Immobile verticalizza per Zaniolo che infila il pallone sotto le gambe di Ayrapetyan per l'immediato raddoppio. 

Traversa Karapetian, poi Bonucci si riscatta: assist per Barella, poker Immobile

Sorride Mancini, Italia padrona del campo: Tonali confermatissimo al fianco di Barella, mezz'ala totale che Conte sta esaltando nella sua Inter, intesa tra i reparti e palla che viaggia veloce. Ci vuole una leggerezza di Bonucci per risvegliare l'Armenia, Karapetian si impossessa del pallone e prova a beffare Sirigu fuori dai pali con un pallonetto: portiere scavalcato, palla che impatta sulla traversa. Lo spavento riattiva gli azzurri: Immobile e Zaniolo vanno a un passo dal tris, poi è Barella - innescato da uno splendido lancio di Bonucci - a battere il portiere avversario al 29' per il gol che chiude ogni discorso. L'ultimo quarto d'ora del primo tempo è l'inizio del tiro al bersaglio: pali di Chiesa e Immobile, che prima dell'intervallo fa in tempo a firmare poker e doppietta personale, che lo porta a dieci reti con la maglia della Nazionale.

Festa del gol al Barbera: altri cinque gol azzurri

Mancini cambia: fuori Barella, la ripresa inizia con Zaniolo che scala in mezzo e Orsolini nel tridente. 'L'Italia non si ferma, Chiesa si accentra e prima dell'ora di gioco mette a referto il suo secondo legno con un gran destro a giro. Ci prova anche il neoentrato, rasoiata che sfiora il palo, ma il quinto centro arriva ancora con Zaniolo che raccoglie il tocco di Jorginho al limite ed esplode un siluro di sinistro sotto l'incrocio. Entrano anche Meret e Izzo per Sirigu e Bonucci, la giostra del gol prosegue: Romagnoli in spaccata, Orsolini, un rigore di Jorginho e Chiesa, a suggellare una grandissima prestazione in una notte indimenticabile che ci porta da annunciati protagonisti alla massima competizione internazionale della prossima estate.

Tutte le notizie di Italia

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta