Napoli, senti Buongiorno: "Lo studio e la cultura servono anche in campo"

Le parole al sito della Uefa del centrale del Torino e della Nazionale, primo obiettivo in difesa per il club azzurro
3 min

Il Napoli ha come obiettivo principale in difesa Alessandro Buongiorno del Torino. Il centrale è impegnato in questi giorni in Germania con la Nazionale di Spalletti. Al sito della Uefa si è raccontato partendo dalla sua laurea in Economia Aziendale: "Lo studio e la cultura ti aprono la mente, ti permettono di pensare meglio anche in campo. Di ragionare meglio sulle varie situazioni di gioco, di capire meglio cosa ti chiede l’allenatore. Ovviamente non è facile perché mettersi sui libri la sera quando torni dagli allenamenti non è semplicissimo".

Buona la prima: le parole di Buongiorno

Sulla prima vittoria dell'Italia agli Europei contro l'Albania: "La squadra si è ripresa immediatamente. Quella reazione è la testimonianza che ci siamo. Ma ci sono tante cose che ci fanno essere ottimisti: il modo in cui abbiamo giocato, il modo in cui siamo riusciti a tenere palla. Abbiamo fatto bene nella scelta di questi momenti, nell’intensità e nella voglia che ci hanno messo tutti per recuperare la partita, di andare a pressarli".

Le sue parole in vista della Spagna

In vista della Spagna, Buongiorno ha aggiunto: "Sarà una partita dura, in cui dovremo essere bravi a tenere il possesso sulle loro pressioni e poi, quando avranno palla loro, cercare di arginare gli esterni, evitando gli uno contro uno a campo aperto. Ma cercando sempre di fare il nostro gioco. Yamal? Dovremo cercare di limitarlo il più possibile, perché può far male, ma penso che possiamo farcela".

Com'è cambiato il ruolo del difensore negli anni?

Buongiorno parla del suo ruolo, di com'è cambiato nel corso degli anni: "Tutti i giocatori devono saper fare un po’ tutto. Il difensore, oltre a difendere la propria porta, deve sapere anche impostare il gioco, saper giocare la palla. Lavoriamo molto su questo. Tutto per permettere alla squadra di partire, iniziare l’azione e giocare nel migliore dei modi possibili".


© RIPRODUZIONE RISERVATA