Europa League
0

Gattuso: «Salvini? Tutto ok, ci siamo chiariti»

Il tecnico del Milan chiude la polemica: «Lui ha i suoi problemi, io i miei». Domani c’è il Dudelange: «Se non vinciamo siamo in mezzo a una strada»

MILANO -  "È stato un anno bello, difficile, molto stressante. Ma sono orgoglioso di poter lavorare in una società così. Mi è stata data una grandissima possibilità ma il merito è di questo gruppo di ragazzi che mi hanno dato tanto, mi hanno sopportato. A volte sono stato pesante con loro ma qualsiasi cosa io e il mio staff abbiamo proposto, loro sono sempre stati pronti ad assorbire, ad ascoltare quello che dicevamo. Se oggi sono ancora qua il merito è dei miei ragazzi". Rino Gattuso ringrazia la squadra a un anno dal suo arrivo sulla panchina del Milan. Il tecnico rossonero spera di togliersi altre soddisfazioni sebbene l'obiettivo oggi sia "guardare partita per partita, non perdere altri giocatori e magari recuperarne qualcuno il prima possibile. Tutte le squadre hanno infortunati ma nel nostro caso la pecca è avere tre centrali difensivi fuori. Mi piace però lo spirito che si respira, la squadra si è compattata, sa le difficoltà che stiamo vivendo e ognuno sta dando qualcosa in più e dobbiamo continuare su questa strada - spiega a Sky Sport - Bisogna fare i risultati, passare il turno in Europa League, stare vicini alla zona Champions e poi vediamo a gennaio cosa succederà".

CAPITOLO PIPITA - "Non dimentichiamo la fatica fatta all'andata, è una squadra che sa giocare bene a calcio – dice il tecnico in conferenza stampa a proposito del Dudelange -. Col Betis in Spagna ha fatto molto bene, dobbiamo stare molto attenti e non sottovalutare gli avversari. Se domani non battiamo il Dudelange siamo in mezzo ad una strada". Torna Higuain "e giocheremo coi due attaccanti. C'è anche la possibilità di far esordire Simic, qualcosa cambieremo". Higuain "ci ha dato una grandissima mano fin qui, poi ci sta che un uomo sbagli, l'importante è chiedere scusa e ripartire con entusiasmo e voglia. Lui è molto importante per noi a livello tecnico ma deve esserlo anche a livello umano e comportamentale, deve essere un esempio, impeccabile. Dopo quello che è successo a lui, ne abbiamo pagato tutti le conseguenze". 

POLEMICA CON SALVINI - ''Con Salvini è tutto a posto. Ha detto tutto lui. Ci siamo scambiati due messaggini nelle scorse ore. Lui ha i suoi problemi, io i miei. Ci siamo chiariti e non c'è più nulla da dire''. (in collaborazione con Italpress)

Vedi tutte le news di Europa League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti