Sarri allontana la Roma: «Voglio rimanere al Chelsea»
© AFPS
Europa League
0

Sarri allontana la Roma: «Voglio rimanere al Chelsea»

Il tecnico dei Blues ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Europa League contro l'Eintracht: «Mi piace il calcio inglese, vorrei restare in Premier»

LONDRA - Maurizio Sarri non ha fretta di tornare in Serie A. Accostato alla panchina della Roma, l'attuale allenatore del Chelsea mette in chiaro di non volersi muovere da Londra. "Come ho gia' detto, voglio rimanere qui. Mi piace il calcio inglese, l'atmosfera che si respira, voglio rimanere in Premier. Magari posso provarci con un altro club inglese..." sono le parole del tecnico italiano alla vigilia del ritorno di Europa League contro l'Eintracht Francoforte.

Italiani all'estero, Sarri porta il Chelsea in Champions

SULL'EUROPA LEAGUE - "Domani c'e' il ritorno con l'Eintracht: dobbiamo raggiungere la finale e poi provare a vincere l'Europa League, siamo qui per questo, giochiamo per vincere. Non e' facile, affronteremo una squadra pericolosa, dinamica e aggressiva, soprattutto quando trova gli spazi" afferma il tecnico del Chelsea alla vigilia del secondo round contro i tedeschi, fermati sull'1-1 a Francoforte. Poi, sulla stagione: "Penso che il mio lavoro non sia in prima battuta quello di vincere un trofeo ma di migliorare i giocatori e con alcuni ci siamo riusciti. Penso a Hudson-Odoi, Loftus-Cheek ma anche Barkley e' cresciuto. Abbiamo avuto molti problemi ma alla fine stiamo lavorando nella giusta direzione". Ma prima di pensare a un Chelsea da titolo ce ne corre: "Quanto distano City e Liverpool? 24 punti al momento. E' difficile colmare il gap, dobbiamo lavorare, probabilmente serve qualcosa dal mercato. Non e' facile, il livello delle prime due e' molto alto. Dobbiamo lavorare e provarci e, penso, possiamo ridurre questa distanza".

IL MERCATO E HAZARD - La Fifa ha respinto il ricordo del Chelsea e il club inglese avrà il blocco del mercato nelle prossime due sessioni. I londinesi potrebbero puntare sui giocatori in prestito: "Ogni mese ho un resoconto su ciascun calciatore, ne abbiamo via 45 circa. Dovremo considerare chi e' pronto, ci sono due-tre calciatori che sono molto interessanti ma non faro' nomi. Quanti rinforzi ci servirebbero? Non credo che la soluzione sia prendere 10 calciatori, penso ne basterebbero uno o due altrimenti e' difficile migliorare subito, e poi abbiamo gia' un'ottima squadra". Infine, su Eden Hazard: "Dovete chiedere alla societa'".

Tutte le notizie di Europa League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti