Europa League, il Chelsea di Sarri in finale!
© Getty Images
Europa League
0

Europa League, il Chelsea di Sarri in finale!

Ai Blues servono i rigori per avere la meglio sull'Eintracht Francoforte: Loftus-Cheek porta avanti i Blues, Jovic pareggia prima del 90', supplementari senza reti, dal dischetto decisivo l'errore di Paciencia

ROMA - Centoventi minuti e oltre, fino alla lotteria dei rigori, per raggiungere l'Arsenal a Baku: il Chelsea spegne i sogni dell'Eintracht e regala a Sarri la prima finale europea della sua carriera, completando quindi il quadro dominante della Premier League che dopo la Champions fa filotto con il doppio derby europeo. Dal dischetto sbaglia per primo Azpilicueta, il capitano degli inglesi, che poi ringrazia la lucidità e la bravura di Kepa che neutralizza due penalty: si va in Azerbaigian, dove il 29 maggio i Blues scenderanno in campo da imbattuti nella competizione. 

JOVIC REPLICA A LOFTUS-CHEEK - Prime schermaglie: Jovic di testa, Giroud di tacco. Tedeschi aggressivi: Da Costa si inventa un destro pazzesco al volo, altrettanto splendida la parata di Kepa con la mano di richiamo. Pericolosi anche gli uomini di Sarri, Trapp d'istinto sulla girata di Giroud da due passi, poi su corner è Hasebe a respingere a un metro dalla linea di porta una deviazione di testa di David Luiz. Sono le avvisaglie di una superiorità che si concretizza al 28': Hazard danza sul centrosinistra fino a quando Loftus-Cheek non gli detta il passaggio in verticale, infilando in diagonale il suo quarto gol europeo. Falette primo ammonito del match - entrataccia su Willian - seguito subito dopo dal compagno di squadra Rode, si va all'intervallo con il Chelsea in vantaggio ma l'Eintracht ci mette 4' della ripresa per l'1-1 che rimette tutto in gioco: Hasebe lancia, Jovic chiede e ottiene l'uno-due a Gacinovic e fulmina Kepa in uscita, con David Luiz che si perde colpevolmente l'attaccante serbo ora capocannoniere della competizione con Giroud a quota 10.

KEPA-TRAPP CHIUDONO LE PORTE - Reazione Blue, Willian e Azpilicueta buttano dentro palloni pericolosi non sfruttati, l'Eintracht reagisce e ci crede: fucilata di Gacinovic da fuori, ci mette i pugni Kepa. Ultima mezz'ora, Sarri mette dentro Pedro per Willian, Huetter l'ex Napoli De Guzman per Rode. Si fa male Christensen, entra Zappacosta a 15' dai supplementari e per poco, con un gran destro, l'esterno italiano non decide la partita. Azpilicueta entra durissimo su Gacinovic, rischiando il rosso: solo ammonizione. Finale d'assalto del Chelsea, Trapp si oppone alla botta di Giroud, Barkley in campo per Loftus-Cheek, Haller per Rebic prima del triplice fischio che porta ai supplementari.

DENTRO HIGUAIN. LUIZ-ZAPPACOSTA, CHE SALVATAGGI! - Chelsea che continua a spingere: Barkley ci prova da fuori, Azpilicueta manda alto sottomisura da calcio d'angolo. Sarri si gioca la quarta sostituzione con Higuain, richiamando Giroud, il Pipita si fa subito notare ma in negativo vanificando un contropiede in doppia superiorità numerica. L'Eintracht non sta comunque a guardare, servono un intervento in scivolata sulla linea di David Luiz e un colpo di testa di Zappacosta per togliere due volte il 2-1 ad uno scatenato Haller. Seconda parte dei supplementari: Emerson incrocia trovando Trapp a respingere, poi è l'altro esterno Zappacosta a metterlo in difficoltà con una botta da fuori. Angolo e azione che prosegue, Trapp blocca il cross destinato in porta con Azpilicueta che gli toglie la palla buttandola dentro, commettendo però carica sul portiere. Fallo contro e 1-1 che rimane, con Gacinovic acciaccato che lascia il posto a Paciencia ultima annotazione prima dei calci di rigore. 

LA SEQUENZA - Haller gol; Barkley gol; Jovic gol; Azpilicueta parato; De Guzman gol; Jorginho gol; Hinteregger parato; David Luiz gol; Paciencia parato; Hazard gol. 

 

Tutte le notizie di Europa League

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti