Roma, Petrachi:
© Bartoletti
Europa League
0

Roma, Petrachi: "Indagine? Un lapsus durante una conferenza"

Il direttore sportivo non teme la Procura: "Sono sereno, purtroppo c'è gente che specula"

GRAZ - Il direttore sportivo della Roma, Gianluca Petrachi, al pochi minuti dal fischio d'inizio del match Wolfsberger-Roma, ha parlato dell'indagine aperta dalla Procura Federale in merito a un possibile coinvolgimento con la squadra giallorossa prima della conclusione del suo rapporto lavorativo con il Torino: "In realtà - le sue parole -, con il sorriso sulle labbra, dopo la conferenza stampa di Mkhitaryan non ho fatto nessuna smentita perché credevo che fosse palese che avessi fatto un lapsus dicendo maggio al posto di luglio. Purtroppo c’è gente che specula, l'unico giornale a riportarlo è stato TuttoSport che non mi ha mai amato. Quando sarò chiamato, anche se per il momento nessuno l'ha fatto, tranquillamente dirò quello che è stato. Montare un caso inutile dispiace, ci sono problemi più seri nel calcio. E' giusto che la Procura faccia le sue indagini, ma la mia carriera parla per me. Sono molto sereno".

Petrachi: "Abbiamo una rosa ampia"

Fonseca ha optato per un turn over massiccio, ma Petrachi non è preoccupato: "Abbiamo fatto una rosa ampia per affrontare al meglio le tre competizioni. Loro sanno che la società ci tiene particolarmente a questa competizione, in Europa League vogliamo arrivare il più alto possibile. E' anche un banco di prova per i ragazzi che giocano meno, quindi per noi è importante vedere come i ragazzi faranno la partita".

Roma, Petrachi indagato dalla Figc

Tutte le notizie di Europa League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti