Anche il Borussia ironico sul rigore assegnato da Collum

Il club tedesco, non nuovo a battute sui social media, ha provato a sdrammatizzare l'episodio avvenuto nel recupero della sfida con la Roma
Anche il Borussia ironico sul rigore assegnato da Collum
TagsCollumRomaBorussia Monchengladbach

ROMA - Oltre al danno, la beffa. Ha scelto la via dell'ironia, il Borussia Mönchengladbach, per commentare l'episodio finale del match di Europa League all'Olimpico, quando la Roma si è vista togliere la vittoria dalla decisione dell'arbitro Collum, che nel recupero ha assegnato un calcio di rigore ai tedeschi per un presunto (inventato) tocco di mano di Smalling. Un penalty che ha annullato l'1-0 realizzato da Nicolò Zaniolo, che avrebbe permesso ai giallorossi di portarsi a 7 punti in classifica e prendere un buon margine di vantaggio sulle inseguitrici nella classifica del girone D, il Wolfsberger e il Basaksehir, entrambe a quota 4.

Smalling colpisce di faccia: non c'è il Var e l'arbitro dà il rigore
Guarda la gallery
Smalling colpisce di faccia: non c'è il Var e l'arbitro dà il rigore

L'ironia sui social del Borussia

L'account Twitter del club di Bundesliga, non nuovo a battute ed episodi di questo genere, ha pubblicato così la foto di un personaggio della serie animata Bojack Horseman, nello specifico quello che al posto del volto ha una gigantesca mano, "giustificando" in tal senso la decisione del direttore di gara. Allegato all'immagine, poi, un commento beffardo: "Too soon?" (traduzione: "Troppo presto?"). Dal momento che il contenuto è stato pubblicato immediatamente dopo l'episodio del calcio di rigore, probabilmente sì. Ma riguardandolo un po' più a freddo e dopo aver smaltito almeno in parte la rabbia per il torto subito, anche nello spogliatoio giallorosso (forse) si saranno fatti una risata.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti