Lazio-Celtic 1-2: Immobile non basta, ora serve un miracolo
© Getty Images
Europa League
0

Lazio-Celtic 1-2: Immobile non basta, ora serve un miracolo

Biancocelesti avanti dopo 7' con il 101esimo gol del bomber in biancoceleste, poi due errori difensivi decisivi per il pari di Forrest prima dell'intervallo e poi per il gol vittoria di Ntcham in pieno recupero che qualifica gli scozzesi

ROMA - Un pari che serviva solo al Celtic si trasforma in sconfitta all'ultimo minuto per la Lazio, con uno sciagurato assist del neoentrato Berisha per il 2-1 definitivo di Ntcham che porta ai sedicesimi di finale gli scozzesi e condanna quasi certamente all'eliminazione la squadra di Inzaghi. 

A Immobile servono 7'. Forrest, 1-1 all'intervallo

Inzaghi conferma nove undicesimi della squadra schierata a Glasgow, affidandosi alla coppia Caicedo-Immobile. In difesa, Luiz Felipe preferito a Bastos. La partenza dei biancocelesti è perfetta: Immobile sblocca dopo soli sette minuti, bel cross di Lazzari sporcato da Jullien proprio sul destro del centravanti che al volo non lascia scampo a Forster. Subito vantaggio, Lazio in controllo, con Luiz Felipe che chiude su Edouard e Ajer a fermare uno scatenato Immobile. Col passare dei minuti aumenta la pressione ospite che al 38' trovano il pari: Milinkovic-Savic anticipato sulla sua trequarti, Jony è già troppo alto, Acerbi non riesce a intercettare il passaggio e il terzino destro degli scozzesi Forrest scarica di potenza il diagonale alle spalle di Strakosha. Reazione furiosa della Lazio: angolo che Forster buca, la palla carambola verso la linea ma Julien in spaccata la spazza a mezzo metro dalla porta, l'azione continua con il cross di Jony e Parolo di testa sul primo palo anticipa tutti ma manda di poco alto lasciando l'1-1 all'intervallo.

Braccio Julien, Immobile chiede il rigore. Luis Alberto, palo da corner

Si riparte senza cambi e con Strakosha che prima regala il pallone al Celtic e poi si riscatta parando in tuffo il diagonale di Edouard. L'alta intensità scozzese mette in difficoltà la Lazio: Forrest in contropiede si divora il raddoppio, poi Elyounoussi da fuori al volo conclude potente ma fuori bersaglio. Inzaghi cambia all'ora di gioco: dentro Lulic per un deludente Jony e Luis Alberto per Leiva, poco dopo Immobile rientra e conclude in area ma si vede respingere il tiro dal braccio di Julien in scivolata, con l'arbitro che lascia proseguire. Spinge la Lazio, sale in cattedra Milinkovic-Savic: Acerbi lo pesca in area, Forster si oppone al colpo di testa e qualche minuto dopo osserva uscire di pochissimo un'altra conclusione del serbo, deviata. Dal corner Luis Alberto sorprende il portiere degli scozzesi, salvato solo dal palo. Risposta Celtic immediata, Edouard tutto solo davanti a Strakosha angola troppo il diagonale.

Forster salva il Celtic, Berisha innesca il 2-1 di Ntcham

Nel Celtic entrano l'ex Genoa Ntcham e poi il difensore Bitton, Inzaghi si gioca l'ultima carta: Berisha dentro, richiamato Vavro, biancocelesti a trazione anteriore e Celtic tenuto su solo dal suo portiere: Berisha prima gli spara addosso il diagonale, poi è spettacolare la parata in tuffo a mano aperta sul tentativo di Luis Alberto dopo una spettacolare piroetta in area, con Milinkovic-Savic che al volo manda di un soffio a lato la ribattuta. Recupero, sembra finita ma è sciagurato l'errore gratuito di Berisha che consegna palla a Edouard sulla trequarti, assist a Ntcham che supera Berisha in uscita e regala il passaggio del turno al Celtic con due turni di anticipo. Lazio beffata e quasi fuori dall'Europa: ora serve battere il Cluj senza subire gol all'Olimpico e poi vincere anche a Rennes sperando che il Celtic batta a Glasgow i romeni.  

[[smiling:88486]]

Tutte le notizie di Europa League

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti