Ludogorets-Inter 0-2: Eriksen-Lukaku, Conte vede gli ottavi

Il danese sblocca il match nella ripresa, l'attaccante su rigore spiana la strada alla qualificazione
Ludogorets-Inter 0-2: Eriksen-Lukaku, Conte vede gli ottavi© Inter via Getty Images
3 min
TagsInterEriksenLukaku

Dopo due sconfitte consecutive in coppa e campionato (con Napoli e Lazio), l’Inter si rialza in Europa League vincendo sul campo del Ludogorets 2-0. E lo fa con l’uomo più atteso: Eriksen. Il danese non solo è l’autore del gol che sblocca il match, ma colpisce anche una traversa e impegna più volte il portiere avversario, facendo capire perché Marotta l’ha voluto a tutti i costi. E’ lui il giocatore che può far fare il salto di qualità a questa Inter: i suoi passaggi e i suoi tiri sono quello che serve in questo momento ai nerazzurri. La seconda rete la segna ancora Lukaku, entrato nella ripresa, su rigore. Conte ha gli ottavi in tasca.

Poca Inter nel primo tempo

Conte lancia Eriksen dal primo minuto. In avanti la coppia d’attacco titolare è Lautaro Martinez-Sanchez.
L’inizio partita non è di quelli più spettacolari. I nerazzurri attaccano, i padroni di casa si difendono bene e provano a eludere il pressing palla a terra, ma davanti hanno poche idee. La squadra di Conte però non riesce mai ad affondare. L’unico tiro pericoloso è di Biraghi, ma è centrale ed è parato senza problemi da Iliev. Da segnalare l’ammonizione a Lautaro Martinez: era diffidato, salterà il ritorno.

Eriksen guida l'Inter

L’Inter torna in campo nella ripresa più determinata. Moses mette una buona palla al centro dell’area, Sanchez sul primo palo colpisce di tacco, la palla dopo due deviazioni finisce sul palo. Eriksen si fa vedere: un suo tiro al volo di sinistro viene parato con difficoltà dal portiere. Conte fa uscire un non brillante Lautaro, al suo posto entra Lukaku. Al 71’ passa l’Inter. Bella azione di prima: passaggio di Vecino proprio per Lukaku che fa la sponda, Eriksen è pronto a ricevere e di destro non sbaglia. Dopo un minuto, ancora il danese tira da fuori area, stavolta di sinistro: la palla si stampa sulla traversa. Conte cambia ancora: dentro Barella e Young per Moses e Biraghi. Il Ludogorets non riesce a reagire, anzi è l’Inter che comanda senza problemi il gioco, cercando anche il gol che chiuderebbe (o quasi) il discorso qualificazione. Ci riesce nel finale, quando Lukaku trasforma un rigore concesso per un tocco di mano in area.

LUDOGORETS-INTER 0-2: TABELLINO E STATISTICHE


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti