Lazio-Marsiglia, presunti cori razzisti. Il club francese: “Denunciamo!”

Nell’immediato post partita dell’Olimpico, il tweet su quello che sarebbe accaduto: “Se la Uefa conferma, ci muoviamo”
Lazio-Marsiglia, presunti cori razzisti. Il club francese: “Denunciamo!”© © Marco Rosi / Fotonotizia

ROMA - “A seguito delle presunte grida razziste contro i nostri giocatori, il club ricorda che condanna fermamente ogni forma di discriminazione. L’OM si riserva il diritto di sporgere denuncia nel caso in cui la Uefa confermi queste gravi accuse”. Questo il tweet del Marsiglia nel post partita contro la Lazio all’Olimpico. Gli ululati razzisti, secondo quanto riporta l’Equipe, sarebbero arrivati all’indirizzo di Bamba Dieng, entrato in campo al 61’. "Buu" ben uditi dai giornalisti presenti in tribuna. In conferenza stampa, il tecnico Sampaoli e il portiere Pau Lopez, hanno detto di non aver sentito nulla. Per il momento non ci sono annotazioni nemmeno nel rapporto Uefa. I capi del Marsiglia, nelle prossime ore, ascolteranno i nastri e analizzeranno i video registrati. Anche la Uefa farà lo stesso. Sono attese altre novità sul presunto caso.

La ricostruzione dei fatti

Bamba Dieng è entrato contro la Lazio al minuti 61’. Secondo alcuni giornalisti francesi presenti all’Olimpico, il calciatore senegalese sarebbe stato vittima di ululati razzisti. Da qui parte il caso. Contattati da RMC Sport, i dirigenti dell’OM hanno affermato di non aver sentito cori discriminatori, ma riportato alla Uefa la denuncia dei giornalisti. Poi il tweet.

Lazio, pari con il Marsiglia: Immobile sfortunato, solo traversa
Guarda la gallery
Lazio, pari con il Marsiglia: Immobile sfortunato, solo traversa

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti