Corriere dello Sport

Fuori dal Campo

Vedi Tutte
Fuori dal Campo

Jeremy Clarkson, il web si mobilita per il suo reintegro alla BBC

La petizione on line a favore del popolare conduttore del programma di motori Top Gear, sospeso dall'emittente britannica per aver preso a pugni un assistente

 Fabrizia Argano

giovedì 12 marzo 2015 16:36

ROMA - #BringbackClarkson, reintegrate Jeremy Clarkson. Oltre settecento mila firme in due giorni per una petizione on line rendono l'idea di quanto il conduttore di Top Gear, il programma di motori della BBC, sia amato in Gran Bretagna e non solo.

IL CASO - L'emittente britannica ha deciso di sospendere la sua trasmissione dopo che il personaggio tv, noto per il suo carattere "effervescente", ha preso a pugni un assistente. La sua colpa? Non aver organizzato un pranzo dopo le fatiche di una giornata di riprese a New Castle. L'episodio in programma domenica non andrà in onda e sono a rischio anche le ultime due puntate della serie. Clarkson non è nuovo a gaffe e incidenti di questo tipo. Solo l'anno scorso, era stato richiamato ufficialmente dalla BBC per essersi lasciato scappare espressioni razziste durante il programma.

LIBERTA' DI RISSA - Eppure la sua trasmissione continua a fare boom di ascolti e viene trasmessa in 200 Paesi. I filmati di Top Gear caricati su Youtube sono diventati virali e ciò è dovuto principalmente al carisma e all'essere fuori dagli schemi del suo protagonista. Ecco perché la sua sospensione è ormai diventata un caso in Gran Bretagna e per il suo ritorno al "volante" del programma si è mobilitata l'intera rete. "Libertà di rissa", dice il fan che ha lanciato la petizione su Change.org. E gli fanno eco in migliaia sui social network. Così come molte testimonianze di affetto sono arrivate per lo showman ieri sera allo Stamford Bridge dove è andato in scena il ko di Mourinho contro il Psg.

Clarkson allo Stamford Bridge

"PROBABLY" - La BBC si farà intenerire dalla mobilitazione popolare? E' ancora presto per saperlo ma intanto Clarkson non perde la sua ironia. Al suo profilo di conduttore su Twitter ha aggiunto "probably".

Per Approfondire