Corriere dello Sport

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Notti sul Ghiaccio: è sfida Juve-Roma

Dal bianconero Emanuele Filiberto («La Juve che vince per me è il massimo») alla giallorossa Chiara Mastalli («Il selfie lo faccio solo con Totti»): si parla di calcio anche nel programma Rai condotto da Milly Carlucci: «Lo sport insegna tantissimo, soprattutto l'umiltà. In questo Totti e Del Piero sono degli esempi». C'è anche l'ex campione azzurro Giorgio Rocca: «Passare dagli sci ai pattini è stata un'esperienza piuttosto complicata»

 Simone Zizzari

martedì 17 marzo 2015 16:24

ROMA - Pattinatori, prima di tutto. Ma non solo. Il principe Emanuele Filiberto di Savoia, lo sciatore Giorgio Rocca e la showgirl Chiara Mastalli sono i gioielli della terza edizione di Notti sul Ghiaccio, il programma targato Rai condotto dalla 'marine' Milly Carlucci. Perchè marine? Come definireste una donna capace di superare senza colpo ferire un doppio infortunio alle braccia in men che non si dica riuscendo nel frattempo anche a pattinare e a preparare uno show in prima serata sulla principale emittente nazionale? «Non esageriamo con i complimenti», ci racconta in esclusiva Milly. «Lo sport l'ho praticato tanto e per questo so cosa vuol dire cadere e rialzarsi. E' proprio questo uno dei messaggi che ogni disciplina sportiva trasmette agli atleti. Gli altri sono l'umiltà e il rispetto nei confronti dell'avversario». La Carlucci elogia l'abnegazione di tutti i concorrenti in gara: «Sono persone che non hanno mai praticato questo sport che è fra i più tecnici e complessi che esistano. Chi mi ha sorpreso di più? Gli uomini perchè a loro spetta il difficile compito durante l'esecuzione di un ballo di essere il perno della coppia». Visto anche il suo passato agonistico da pattinatrice su rotelle, la Carlucci continua ancora oggi a praticare sport: «Lo faccio tutti i giorni per rimediare a dei problemi venuti fuori dopo aver smesso con il pattinaggio. La regola è muoversi come un serpente, se si resta magri e snodati, la salute non verrà mai meno e si andrà incontro a meno acciacchi», ha proseguito la Carlucci che poi ha elencato i suoi miti dello sport: «Da Katarina Witt a Pljuscenko fino alla nostra Kostner, ovviamente. Però amo tanto anche i campioni del calcio come Totti e Del Piero perchè hanno dimostrato di essere leader nel loro campo e portatori sani del messaggio dello sport».

EMANUELE FILIBERTO: «JUVE, QUESTIONE DI CUORE» - A graffiare il ghiaccio con le lame c'è anche un principe: Emanuele Filiberto, pattinatore occasionale e tifoso juventino di professione: «Se preferisco Allegri o Conte? A me piace vincere e finchè questo accadrà a me sta bene. La Juve è una squadra forte e gestita molto bene da Andrea Agnelli che ha fatto un grandissimo lavoro come presidente. Sono felice di vedere lui alla guida del club bianconero. In Italia di scudetti ne vincerà ancora tanti, diciamo fino a quando esisterà il calcio. Quanto tempo prima di tornare ad alzare la Champions? Io spero presto. Ho un legame sentimentale con la Juve perchè c'è un rapporto molto stretto fra casa Agnelli e la mia famiglia. Quando mio nonno morì nell'83, il presidente Umberto Agnelli chiese alla squadra di scendere in campo con il lutto al braccio. Quando ero in esilio ricordo che ci fu una partita fra la Juve e il Servette a Ginevra e mi arrivò un pallone firmato da Platini che per me è stato un grande giocatore. Se ti devo fare un nome di fuoriclasse attuale ti dico Buffon che è nel pantheon dei campioni bianconeri. Un giocatore che sogno di vedere con la maglia della Juve? Non saprei, io ho sempre considerato prioritario il collettivo rispetto al singolo, altrimenti giocheremmo a tennis...».
CHIARA MASTALLI: «ROMA NEL CUORE» - «Lo confesso, tifo Roma in modo viscerale». A parlare così non è un supporter della Curva Sud ma l'attrice italiana Chiara Mastalli, protagonista del programma Notti sul Ghiaccio. «Non avevo quasi mai pattinato in precedenza, mi ero allenata solo un po' per preparare una ripresa tempo fa. Tutto qui. L'allenamento è sfiancante ma mi sto divertendo». La Mastalli è una ragazza piena di energie, sempre pronta all'azione: «Mi piace il paracadutismo e le immersioni. E, visto che parliamo di emozioni forti, tifo Roma. Quest'anno avevo sperato di poter vincere lo scudetto ma purtroppo è andata male. Se sono una tifosa da stadio? Certo! Quando mi siedo in tribuna perdo il mio status di 'signora'». Chiara ci svela anche un divertente aneddoto legato ai colori giallorossi: «Ho una gelateria a Roma e spesso da me vengono a prendersi un cono Totti, De Rossi e De Sanctis. Ogni volta che li vedo è un'emozione. Che gusti scelgono? Croccante all'amarena e la crema. Con chi mi farei un selfie? Con Totti». Che domande.
GIORGIO ROCCA: «SOGNO UN REALITY SULLA NEVE» - Tre bronzi mondiali, una coppa del Mondo nel 2006, quattro argenti ai campionati italiani di Slalom speciale e ora Notti sul Ghiaccio. E poi non dite che a Giorgio Rocca non piacciono le sfide: «Ho scelto di partecipare a questo programma per rimettermi in gioco. Mi piace l'adrenalina e il movimento. Ho partecipato alla prima edizione di Pechino Express ma il pattinaggio è molto più complesso. Rimettersi a fare l'alteta dopo cinque anni dal ritorno non è una cosa semplice. Se voglio vincere? Diciamo che perdere non mi è mai piaciuto». Il sogno nel cassetto di Rocca è uno solo: «Mi piacerebbe un reality show ambientato in montagna. Ne ho parlato anche con la De Filippi, sarebbe una bella cosa. Ovviamente la location così grande non aiuta ma vorrei prenderne parte». La chiosa dell'ex campione azzurro è una 'minaccia' alla produzione: «Vista tutta la fatica che mi hanno fatto fare in queste settimane, sfiderò Milly e tutta la giuria ad una giornata sulla neve. Con gli sci ai piedi sai quante 'bastonate'». Il guanto di sfida è ufficialmente lanciato.

@szizzari   

Per Approfondire