Corriere dello Sport

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

La Juve vola in Svezia, niente pranzo federale

© LaPresse

Il presidente Agnelli e l'ad Marotta oggi e domani a Stoccolma per l'Assemblea Generale dell'Eca, l'associazione europea dei club. Salteranno così tutta la fase protocollare prima di Italia-Inghilterra. Domani sera è prevista la loro presenza allo Stadium

 Andrea Santoni

lunedì 30 marzo 2015 20:46

TORINO - Se qualcuno si domandava che clima si sarebbe respirato durante gli incontri di protocollo previsti prima di Italia-Inghilterra, pranzo ufficiale compreso, tra lo staff bianconero e quello della Federcalcio, divisi da numerosi contrasti di politica federale e non solo, ecco la risposta, in un certo senso.

TRASFERTA SVEDESE
- Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, con l’ad Marotta sono partiti questa mattina alla volta di Stoccolma, dove, oggi e domani, è in calendario l’Assemblea Generale della Eca, la European Club Association presieduta da Rummenigge, che riunisce 214 società delle 53 federazioni Uefa. L’Italia è rappresentata, oltre che dalla Juve, da Milan, Fiorentina, Roma, Inter, Napoli, Samp, Udinese e teoricamente dal Parma. Oggi pomeriggio inizieranno una serie di meeting curati dai vari gruppi di lavoro in cui si suddivide l'ECA: Competition, Marketing & Comunicazione, Finanza, Relazioni Istituzionali e attivita giovanile. Domani si terrà l’Assemblea Plenaria.
La due giorni svedese dunque capita a proposito in casa bianconera per evitare situazioni imbarazzanti, acuitesi proprio alla vigilia del ritorno della Nazionale a Torino. Agnelli e Marotta rientranno in tempo comunque per assistere alla partita, allo Stadium, domani sera.

Per Approfondire