Corriere dello Sport

Italia

Vedi Tutte
Italia

Conte prof. per un giorno: «Questo'era il mio sogno»

© Ansa

Il ct dell'Italia ha incontrato gli studenti dell'Istituto superiore Sobrero nell'ambito delle celebrazioni per il centenario dello scudetto del Casale: «Tornare a scuola mi fa sempre un certo effetto»

 

mercoledì 15 aprile 2015 10:17

CASALE MONFERRATO (ALESSANDRIA) - "Ho sempre avuto lo spirito di insegnare, l'idea di trasferire qualcosa alle persone. Da ragazzo mi divertivo a radunare e allenare la squadra di mio fratello e, quando ho smesso di giocare, avevo già chiaro in testa il percorso che mi ha portato a diventare allenatore". Lo ha detto il ct dell'Italia, Antonio Conte, incontrando questa mattina gli studenti dell'Istituto superiore Sobrero nell'ambito delle celebrazioni per il centenario dello scudetto del Casale. "Tornare a scuola mi fa sempre un certo effetto", ha detto Conte nell'inedito ruolo di insegnante di tifo buono ed educazione sportiva. "L'obiettivo da bambino era fare il calciatore e l'insegnante di educazione fisica, obiettivo che ho centrato con la laurea in scienze motorie - ha concluso -. Oggi, qui a Casale, riesco a coronare per un giorno il sogno che avevo da ragazzo".

Per Approfondire